SALE - CRISI IN COMUNE? 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   16/09/2020 00:00:03 

 

Arietta di crisi in comune a Sale? Si può dire così, dopo le dimissioni presentate il 6 agosto da Simona Rivabella, che non solo ha lasciato la carica di assessore ma anche quella di consigliere comunale. Al suo posto avrebbe dovuto subentrare Gian Luca Fiscaletti, primo degli esclusi nella lista di maggioranza del sindaco Arzani. Ma è stato lo stesso Fiscaletti, via social, ad annunciare di aver rinunciato alla carica. Il primo motivo è per la “mancanza di tempo sia per motivi personali che lavorativi”. Il secondo, invece, è “emerso durante questo anno di frequentazione della vita comunale, non ho compreso delle scelte fatte dall’amministrazione e una comunicazione con e per i concittadini carente. Oltre a questo non ho notato alcuna discontinuità rispetto all’amministrazione precedente e mi auguro ovviamente che questo cambi. Ovviamente rimane la stima per le persone che sono in giunta ed auguro loro che i prossimi 4 anni siano proficui”. Insomma non proprio un rifiuto indolore. A questo punto dovrebbe subentrare Antonia Guernier in Mensi. Altre dimissioni, ma con ben altra giustificazione, quelle di Tommaso Pamparana, eletto presidente della Pro Loco e quindi incompatibile con la carica di consigliere comunale, anche se di minoranza. Al suo posto dovrebbe subentrare Fabio Berri.