IL TEMPO AVANZA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   14/10/2020 00:00:07 

 

Scriviamo queste righe avendo davanti agli occhi questa sequenza di numeri: +5, +12, +11, +10, +13, +37, +6 che corrispondono all’incremento di persone contagiate dal Covid-19 in provincia negli ultimi 7 giorni. Un bel crescendo, non c’è che dire, con numeri ancora lontani fortunatamente da quelli di marzo ed aprile ma sicuramente pesanti. E davanti agli occhi abbiamo anche le immagini che vediamo ogni giorno, girando per la città, andando a vedere dinnanzi alle scuole cosa accade: in tanti, in troppi, sono ancora senza mascherina, anche se ora per legge dovrebbero indossarla correttamente tutti. E tutto ciò non ci fa piacere, ben sapendo che le sanzioni previste sono un po’ come le grida manzoniane: non c’è Polizia municipale, Carabinieri, Guardia di Finanza a sufficienza per irrorare queste multe, e, confessiamolo, lo sappiamo tutti che è (purtroppo) così. L’unica consolazione è che questi nuovi contagi paiono interessare più altre zone della provincia che non il Tortonese, anche se, pur facendo la tara ai numeri offerti dai siti pubblici di cui abbiamo già scritto, alcuni comuni mostrano indici non confortanti. Ma le fonti ufficiali parlano di letti in ospedale ancora vuoti, di possibilità di ricoveri molto ampia, anche se attorno a noi la situazione sembra sempre più avviarsi verso il livello di guardia. Chiudiamo citando ancora una volta, lo abbiamo già fatto in piena pandemia a metà maggio, un bellissimo libro di un autore giapponese, Haruki Murakami “Kafka sulla spiaggia” ove a metà opera si legge: “devi tenere gli occhi bene aperti. Chiudere gli occhi è da rammolliti. Evitare di guardare in faccia la realtà è da codardi. Mentre tu tieni gli occhi chiusi e ti tappi le orecchie, il tempo avanza. Tic - toc - tic- toc”. Ecco facciamo in modo che questo avanzare del tempo non sia vano, per tutti noi.