INTERVISTA ALL’ASSESSORE ALLA POLIZIA MUNICIPALE BONETTI - “RINGRAZIO I VIGILI PER I SACRIFICI FATTI, PRESTO ARRIVERANNO RINFORZI” 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   18/11/2020 00:00:11 

 

Sappiamo che non è un momento facile per il corpo di polizia municipale tortonese. Ne abbiano voluto parlare con l’assessore competente, Luigino Bonetti.

 

Innanzitutto: sono previste 9 nuove assunzioni, in 3 anni, per i vigili; impresa non da poco, anche perché siamo già certi che ci saranno le coperture finanziarie adeguate? Grazie direttore per la domanda che mi permette di spiegare un argomento che mi sta particolarmente a cuore, le assunzioni del corpo di polizia municipale. Purtroppo per svariati motivi (decessi, trasferimenti, pensionamenti, malattie per Covid-19, indisposizioni e incidenti vari) l’organico si è assottigliato drasticamente rischiando di compromettere il buon funzionamento dell’ente. Ringrazio il sindaco e i miei colleghi di giunta che hanno compreso la grave situazione e grazie agli uffici personale e finanziario per aver trovato la soluzione per rimpolpare le file della municipale nei prossimi tre anni. Un segnale molto forte, che sicuramente darà entusiasmo al Corpo. La copertura è sicura perché abbiamo approvato il pianto triennale del fabbisogno del personale.

 

 

E poi, si vuole privilegiare la mobilità, e quindi assumere vigili già con esperienza, o si punterà a nuovi concorsi, con i tempi (biblici) imposti dalla legge?Il nostro obiettivo è ridurre al massimo i tempi burocratici. L’iter per le assunzioni prevede per legge il ricorso alla mobilità con una tempistica di 40-45 giorni; se non dovesse andare a buon fine si effettuerà il concorso.

 

Resta il fatto che, obiettivamente, a causa di fatti indipendenti dalla volontà di tutti, il servizio in questo momento è carente. Nell’immediato cosa si può fare? Innanzitutto devo, ancora una volta, ringraziare il personale attuale che tra mille difficoltà e dopo aver attraversato momenti drammatici durante l’emergenza sanitaria, ha garantito e continua ad assicurare lo svolgimento dei servizi essenziali. Ovviamente è stato necessario lasciare da parte alcuni progetti o iniziative che avevamo studiato per potenziare la vigilanza in città. In questi mesi la priorità è stata l’attenzione al rispetto delle misure per contenere il contagio da Covid-19, così come i servizi di controllo agli ingressi delle scuole. Un grazie per la fondamentale collaborazione va rivolto anche alle altre forze dell’ordine (Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza).

 

Parliamo ora delle telecamere: anche in questo caso bisogna riconoscere che il servizio è carente, e che tutto l’insieme deve essere rivisto. Programmi? Il problema è alla nostra attenzione e nel nostro programma: l’impianto necessita oltre che di un potenziamento, anche di manutenzione costante per evitare, come accaduto in passato, malfunzionamenti. E’ chiaro che la difficoltà è di natura economica: per questo stiamo monitorando bandi di finanziamento a tutti i livelli cui attingere per avviare una sistemazione e un ammodernamento del nostro impianto.

 

Che dire poi delle telecamere per scoprire chi abbandona i rifiuti? Ci pare che quest’anno non siano state affittate, come avveniva negli anni precedenti. Si rimedierà? Stiamo studiando una soluzione affidando il noleggio di circa una decina di telecamere mobili da posizionare in forma alternata nelle zone più esposte all’abbandono di rifiuti di vario tipo, soprattutto nelle aree periferiche. Contiamo di installarle per la fine dell’anno.

 

Come pensate di affrontare le ultime misure disposte dal governo per il contenimento del contagio a Tortona? Il sottoscritto insieme al vice sindaco Morreale (che ha la delega al commercio) abbiamo già da tempo iniziato degli incontri con i gestori di bar e ristoranti per sensibilizzarli al rispetto di tutte le normative e cercando di accogliere alcune loro proposte per iniziative nei locali. Non siamo né vogliamo essere degli “sceriffi”, intervenendo con multe e sanzioni, se non dopo ripetute segnalazioni e devo dire che sono molto orgoglioso del comportamento che i cittadini tortonesi hanno saputo tenere finora.