HSL DERTHONA - 11 PUNTI IN 6 PARTITE. INTERVISTA AL PRESIDENTE - «INIZIO STAGIONE, BENE COSÌ» 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   21/11/2020 17:00:00 

 

“Squadra valida, ambiente sereno, possiamo fare buone cose. Sanguina il cuore non avere i tifosi allo stadio”

 

Nell’attesa di sapere quando l’Hsl Derthona ritornerà in campo per i recuperi, Sette Giorni ha incontrato il presidente bianconero Fabio Toso per una chiacchierata in cui analizzare la buona partenza della squadra in campionato ed il futuro che attende tutta la Serie D. 

 

Iniziamo con la parte “sportiva”. Un giudizio sulla gara di Vado. “Non abbiamo fatto la nostra miglior partita ma Vado è stata la testimonianza lampante che in Serie D ogni domenica è una guerra. Il Vado tra l’altro è una squadra attrezzata ed ha giocatori quotati come Taddei, Gulli e Sampietro, uscire da una trasferta così con uno 0-0 ed esserne arrabbiati secondo noi è un buon segnale”.

 

La partenza in campionato della squadra che voto merita? Vi aspettavate un rendimento del genere? “A parte lo «scossone» di Caronno siamo stracontenti di questo inizio stagione. Se ci fosse più regolarità nelle partite penso che il nostro rendimento ne sarebbe pure avvantaggiato. 11 punti in 6 gare, da neo-promossi, sono per ora un gran bel bilancio”.

 

Il gruppo è unito e ben amalgamato, Pellegrini sta dimostrando di valere la Serie D e non solo forse? “La coesione del gruppo Derthona è percepita da tutti quotidianamente. E’ una nostra forza ormai da 4 anni. In questo lo staff ha grossissimi meriti. Per quanto riguarda il mister vi dico solo che finché potremo ce lo terremo stretto (n.d.r. ride)”.

 

Chi ti ha stupito di più della rosa in queste prime gare di campionato? L’avversaria migliore che avete incontrato? “Siamo curiosi di vedere le varie Bra, Varese, Legnano, Gozzano ecc. Per ora la più quadrata è sembrata la Sanremese. Nella nostra rosa mi permetto di segnalare i tanti giovani che ogni domenica stanno facendo cose non da poco”.

 

Varela, Concas, Draghetti, Spoto, Nsnigi il parco attaccanti bianconero può far paura agli avversari. Quanto si può ancora crescere? Nel mercato avete raggiunto tutti gli obiettivi prefissati? “Secondo noi il mix tra «anziani» e juniores è stato fatto al meglio delle possibilità. Con l’ultimo arrivo di Tordini abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi di mercato e forse qualcosa di più”. 

 

Difficile dare un giudizio ad un campionato per ora falsato dagli innumerevoli rinvii ma a cosa può puntare questo Derthona? La salvezza è il primo obiettivo ma non avete iniziato a pensare a qualcosa di più? “La squadra è valida, la rosa è valida, l’ambiente è sereno ed abbiamo giocatori esperti come Concas ed Emiliano che dicono di aver trovato una piazza ed una situazione al di sopra delle loro aspettative; possiamo fare buone cose”.

 

Secondo te la Lega come sta gestendo la situazione legata al Covid? “Le problematiche legate alla pandemia sono tante per tutti. Allenamenti, partite a singhiozzo, tamponi, sanificazioni ecc. Capiamo che anche per la Lega non sia semplice però il protocollo va cambiato altrimenti non è possibile arrivare alla fine. Le modifiche sono state preannunciate, vediamo cosa succede. Sotto il profilo aiuti, inoltre, qualcosina è stato fatto ma le società stanno facendo sforzi pesanti di ogni genere”.

 

Quanto mancano i tifosi? Per voi è un “salasso” soprattutto dal punto di vista economico? “Sanguina il cuore non avere il pubblico allo stadio. Per noi è una grave perdita economica ma soprattutto «climatica». Lo testimonia il fatto che l’ultima diretta di Radio Pnr ha avuto 3.300 contatti”. 

 

Se la situazione sanitaria non migliora a tuo parere sarà possibile portare a termine la stagione? “Nessuno ha questa risposta purtroppo, giocare quando è possibile è una valvola di sfogo e forse un sollievo per un po’ di persone. Ma la salute prima di tutto”.

 

Nella giornata di venerdì 20 la LND ha comunicato che il recupero con il Fossano si giocherà al Coppi domenica 29 novembre mentre il campionato riprenderà, una volta conclusi i recuperi, domenica 6 dicembre.

 

Nelle foto: il presidente Toso ed il vice-presidente Chicco Torti

D.M.

 

Hsl Juniores Nazionali - Si riparte il 5/12 con i recuperi. Il 12/12 si gioca la 4ª giornata

 

Con un comunicato ufficiale di martedì 17 il Dipartimento Interregionale della Lnd ha comunicato che la sospensione del campionato Juniores Nazionale viene prorogata fino al 5 dicembre (in precedenza era il 28 novembre) data in cui verranno effettuati i recuperi. Le gare di campionato riprenderanno dal 12 dicembre con il turno programmato per il 31 ottobre, la 4ª giornata. I leoncelli sarebbero quindi impegnati in casa con l’Imperia che condivide con loro l’ultima posizione a 0 punti.

D.M.