LA PAGINA FLASH DI SETTE GIORNI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   08/01/2021 08:15:00 

 

Sparatoria con due feriti indagano i carabinieri 

 

Ancora molti aspetti sono oscuri o poco chiari in merito alla sparatoria verificatasi nelle prime ore di martedì 5 gennaio a Sale nella quale sono rimasti feriti due fratelli di 15 e 16 anni, appartenenti alla famiglia Vinotti, nomadi giostrai di etnia sinti che da decenni vivono in un loro accampamento in paese sulla circonvallazione esterna, poco distante dal municipio. Gli inquirenti non rilasciano notizie, ma la ricostruzione a larghi tratti dei fatti è facile. Verso l’una di notte al 118 arriva la telefonata allarmata di un parente per richiedere l’intervento delle ambulanze: la tensione è però tale che i Vinotti non attendono l’iter della procedura prevista in questi casi e, caricati i feriti, li trasportano a Tortona ove vengono respinti perchè, come purtroppo sappiamo, il nostro ospedale è solo per malati Covid. Si va quindi a Novi Ligure ed uno dei due, il più grave, quello che ancora versa in condizioni disperate, viene poi trasportato con l’ambulanza in Alessandria…

 

Cronaca di una rinascita - Noto tortonese colpito dal virus: “Natale in ospedale con il Covid: ma l’ho superato”

 

Pubblichiamo volentieri questo scritto, inviatoci da un personaggio tortonese molto noto che ha trascorso il Natale in ospedale perchè colpito dal Covid. Ricoverato il 25 dicembre è stato dimesso il 1° gennaio, dopo 5 giorni d’inferno. Il testo è anonimo, per tutelare la riservatezza della persona, ma viene ugualmente pubblicato perchè serva da monito a tutti coloro che ancora ritengono che sia tutto un complotto, un gioco, una presa in giro, una cospirazione e che si possa continuare a vivere come avveniva fino a febbraio dello scorso anno, spensieratamente senza mascherina, senza distanziamento sociale, senza sacrifici. Speriamo che sia un monito sufficiente.

 

Egregio Direttore volevo condividere con Lei e i suoi lettori, i tanti Tortonesi affezionati a questo storico settimanale, la mia personale esperienza. Alla fine di un anno 2020 tribolato, colmo di notizie devastanti come lutti, tanta malattia, grande crisi lavorativa, distanziamento affettivo, perdita delle libertà personali e con una grande angoscia e preoccupazione per il futuro, non mi sarei mai aspettato di prendermi anche io il Covid-19. Pur cercando il distanziamento e tutte le protezioni del caso purtroppo questo virus infame ha colpito la mia famiglia. Le parlo solo della mia storia, febbre dal 14 dicembre, sentito il mio medico, prenotato tampone molecolare al Drive-in il 15, risultato Positivo. Così anche io sono diventato un numero tra quelle cifre che sentiamo da un anno modificarsi giornalmente…

 

Al via l’iter per la scelta dei siti per lo stoccaggio dei rifiuti nucleari

 

Ci ha sinceramente sorpreso la grancassa che, soprattutto dai partiti all’opposizione, è stata battuta per la pubblicazione, avvenuta il 5 gennaio scorso, dell’elenco dei siti che Sogin, la società per il nucleare italiano, ha individuato per realizzare depositi di rifiuti nucleari. Ci ha sorpreso perché, innanzitutto, la notizia non è nuova: la mappa, infatti, risale al decreto legislativo 31 del 2010 (non c’è errore di data, 11 anni fa) che aveva iniziato l’iter per l’individuazione dei luoghi. Poi perchè alcuni dei nomi ufficialmente resi noti nei giorni scorsi erano già ampiamente conosciuti, e non segreti, anche se la segretezza doveva restare fino alla comunicazione ufficiale. Per la nostra provincia i siti individuati sono: Alessandria-Castelletto Monferrato-Quargnento; Fubine-Quargnento; Alessandria-Oviglio; Bosco Marengo-Frugarolo; Bosco Marengo-Novi Ligure; Castelnuovo Bormida-Sezzadio. Insomma c’è questa grande confusione, come se di colpo tutti i politici, di ogni parte, avessero scoperto ora questo problema, ma ci pare solo ipocrisia…

 

Buon inizio della vaccinazione anti Covid

 

Ci eravamo lasciati, il 18 dicembre scorso, con 100 ricoverati in ospedale (ora sono 87) e 71 tortonesi positivi al Covid, ovvero 2,60 ogni mille abitanti che ci poneva all’ultimo posto tra i centri capizona della provincia con una percentuale di 0,26% mentre Novi Ligure era al primo posto con 0,49% e 4,88 contagiati ogni mille residenti. Ora la nostra percentuale è di 0,19 con 53 positivi, ma negli ultimi 21 giorni in provincia sono risultate positive 1.733 persone, 82,5 al giorno: non si può dire che siamo fuori dalla pandemia. Insomma va meglio ma non va benissimo: queste due settimane hanno visto entrare ed uscire dall’ospedale numerosi cittadini e purtroppo molti abitanti del Tortonese hanno perso la vita a causa di questo virus. Ma da mercoledì 30 dicembre una nuova speranza ci sta confortando: sono giunti al nostro ospedale i primi vaccini (circa mille) anti Covid-19 che sono già stati inoculati ai dipendenti del nostro ospedale (ne hanno fatto richiesta 255 su 316 operatori) e, dal 5 gennaio, anche ai ricoverati nelle case di riposo, ai medici di famiglia ed ai farmacisti…

 

Patrizia Tuis presidente del nuovo CdA 5 Valli Servizi

 

Pochi giorni prima di Natale i sindaci dei 36 comuni del Tortonese e Novese serviti dalla società per la raccolta ed il trasporto dei rifiuti urbani hanno rinnovato il consiglio d’amministrazione. Gli eletti sono: Anna Maria Daglio, Giorgio Rivabella, Patrizia Tuis (l’unica confermata del vecchio Cda), Ezio Allegri e Gino Boggeri. Per il Tortonese il rappresentante oltre all’avvocato Tuis è Giorgio Rivabella (in foto), che era candidato nelle liste di Fi nelle ultime elezioni comunali, mentre gli altri tre membri sono stati scelti dai comuni delle altre valli. Nei giorni scorsi, come era atteso ed auspicato, l’avvocato Patrizia Tuis è stata eletta dai colleghi del CdA a presidente, con Gino Boggeri amministratore delegato. Nomina, attesa, perché la Tuis aveva già dimostrato negli anni scorsi preparazione e dedizione al compito non facile; siamo certi che sotto la sua presidenza le sorti di 5 Valli servizi, società che sta uscendo da alcuni anni veramente travagliati, si risolleveranno. Buon lavoro!

 

Un passaggio per la luce

 

Come sarà questo 2021 appena iniziato, ce lo stiamo domandato tutti. La risposta non l’ha nessuno, anche se per essere peggiore del 2020 bisognerà che il 2021 si impegni molto. Era iniziato tutto abbastanza bene, 366 giorni fa, poi a fine febbraio la pandemia si è impadronita della nostra vita normale, che ci sembra ora lontana un secolo, delle nostre abitudini, e tutto è stato diverso. Per alcuni mesi il mantra di molti è stato “andrà tutto bene” e per tutto il Paese si sono visti cantanti al balcone, manifestazioni ed arcobaleni dalle finestre, sentiti inni di speranza. Poi piano piano tutto è scemato, tutti hanno preso contatto con la realtà, e l’umore è diventato più grigio, la vita più difficile. Ci siamo dovuti abituare alle code, che erano sparite dai tempi della guerra, a stare in casa forzatamente, a coniugare, per molti, il pranzo con la cena perché non c’era lavoro o perchè la cassa integrazione non arrivava. Poi è scoppiata l’estate, tanti, troppi hanno pensato che tutto fosse passato, che la pandemia fosse ormai superata, o divenuta molto meno pericolosa, ma così non è stato. L’autunno ha rimesso tutti, o per lo meno i più, in riga anche se la stretta della crisi economica si è fatta ancor più serrata, e dolorosa…

 

Due sedute di consiglio per la variante al Prg e per il bilancio

 

Mentre la maggior parte delle persone stavano pensando a queste strane e speriamo uniche feste natalizie il consiglio comunale tortonese ha addirittura tenuto due riunioni, molto importanti, a distanza di una settimana l’una dall’altra.  La prima aveva come argomento principale l’approvazione della variante generale al piano regolatore generale, varata dall’amministrazione Bardone e conclusa, con alcune modifiche importanti, da quella Chiodi. Dal 21 dicembre, quindi, si entra in regime di salvaguardia, per cui tutte le azioni che riguardano l’edilizia e l’urbanistica devono rispettare le norme del Prg vigente e di quello approvato, in attesa che l’iter, composto da un periodo nel quale si possono presentare osservazioni e vengono completati alcuni passaggi tecnici, si concluda con l’adozione definitiva, che si spera avvenga entro fine anno…

 

Covid-19: aperto a tutti i cittadini l’accesso agli esiti dei propri tamponi

 

La Regione Piemonte ha attivato un nuovo servizio online che permette agli assistiti di visualizzare i propri appuntamenti per i tamponi molecolari ed antigenici, consultare gli esiti dei test effettuati e verificare ulteriori informazioni.  L’accesso al servizio avviene attraverso il portatale salutepiemonte.it con le credenziali Spid, Cie e Ts-Cns, o, per chi ne fosse sprovvisto, attraverso una preventiva adesione con il proprio medico (Mmg/Pls), il Sisp o Usca. I cittadini che aderiscono al servizio hanno anche la possibilità di ricevere avvisi via sms di eventuali aggiornamenti delle informazioni a proprio carico presenti in piattaforma Covid. Inoltre, le informazioni sono messe a disposizione anche per i figli minori a carico e per i soggetti deleganti.Al fine di ottenere l’identità digitale Spid Asl Al ha attivato gli Sportelli di Punto Assistito (Spa), un servizio che consente agli utenti di attivare le credenziali Spid e il Fascicolo Sanitario Elettronico gratuitamente e in modo immediato. Gli sportelli sono per ora attivi presso i Distretti Asl Al di Acqui Terme, Ovada e Novi Ligure…

 

Le nuove tariffe per i parcheggi in città

 

Nell’ultima seduta del 2020 la giunta ha ridefinito il piano delle soste a pagamento in città, modificando tariffe e abbonamenti per i posti auto “a raso” e per il parcheggio sotterraneo “Passalacqua”, che saranno ancora gestiti, per tutto il 2021, dalla società Ica. La giunta ha riformulato le tariffe orarie e i costi per gli abbonamenti, in particolare per il parcheggio “Passalacqua” dove si trovano, nei due piani interrati, 530 stalli di sosta complessivi, ma che riscontra una presenza media giornaliera di circa 150 veicoli, nonostante la posizione adiacente al palazzo municipale e agli altri servizi presenti nel complesso dell’ex caserma, a ridosso del centro storico cittadino. Inoltre è stata introdotta una nuova formula di abbonamento a tariffa maggiorata che consente la sosta in tutte le aree in superficie, comprese vie e piazze dove non sono attualmente valide le altre forme di abbonamento…

 

Violazioni del “coprifuoco”: quattro denunciati dai CC

 

Come noto nel periodo festivo appena trascorso vi era l’obbligo di non uscire di casa dalle 22 alle 5 di mattina, oltre all’obbligo di non uscire dal comune di residenza nei giorni “rossi”. Tra il 25 e 27 dicembre i carabinieri della compagnia di Tortona hanno effettuato numerosi servizi, controllando circa un centinaio di persone. Venivano denunciate solamente 4 persone, di cui 3 di Castelnuovo Scrivia: il 48enne Roberto Soraci, già noto alle forze dell’ordine, che veniva sorpreso in una via del paese alla guida della propria vettura verso l’una di notte; il 52enne Roberto Inveraldi e il 42enne Paolo Repetti, trovati verso le 23 a bordo di una macchina. Denunciato anche il 33enne Stefano Belmonte abitante a Molino dei Torti che è stato fermato nel pomeriggio del 26 dicembre a Casalnoceto, senza  alcun valido motivo.

 

Basket - Serie A2 - Girone Verde - C’è Bergamo nel mirino dei leoni

Con le vittorie su Verona e Mantova il record è salito a 9-0. “Il sistema più importante dei singoli”

 

Chi ferma questo Derthona? I ragazzi in bianconero guidati da Ramondino, con il grande aiuto, in questo periodo di assenza del coach, del vice Talpo e dell’assistente Di Matteo, stanno portando avanti una stagione incredibile che li vede comandare la classifica del Girone Verde della A2 con 18 punti e 4 lunghezze di vantaggio sulla seconda Udine ed un record fantastico di 9 vittorie e 0 sconfitte, la miglior partenza in Serie A della squadra. Ma ciò che veramente impressiona di questo gruppo è la grande crescita, la grande fame di migliorare che viene nutrita grazie alle vittorie, e la coralità del gioco che permette a tutti i componenti del gruppo di rendersi utili e sentirsi importanti. Un marchio di fabbrica delle squadre di Ramondino ed un obiettivo sempre ricercato dal coach che crede nell’importanza del sistema. Abbiamo incontrato il vice di Ramondino Vanni Talpo per fare il punto della situazione. Coach l’anno nuovo è partito con lo stesso ardore agonistico e con gli stessi risultati del precedente. Il lavoro paga? La chimica fra i ragazzi continua a migliorare? “Al di là dei risultati che sono davvero positivi, sì, è il lavoro che facciamo fin da agosto in preparazione alle partite che sta pagando, la squadra migliora di settimana in settimana. Il rapporto fra i giocatori si è rafforzato e questi ragazzi sono in primis ottimi uomini fuori dal rettangolo del campo di gioco…

 

Serie A2 Femminile - Girone Nord - Botti di fine anno per l’Autosped. Sabato ad Udine contro la capolista

 

Milano - Castelnuovo    49-69

 

L’Autosped ha chiuso il 2020 con una convincente vittoria sul temuto campo del Sanga Milano, formazione in ottime condizioni di forma ma che poco ha potuto contro le ragazze di Zara, brave a prendere il controllo della partita dopo qualche minuto ed a mantenerlo fino alla sirena. Avvio equilibrato con le formazioni che faticano a trovare la via del canestro visto che le difese sembrano avere decisamente la meglio sui rispettivi attacchi; sul finire della prima frazione però arriva la prima scossa del match con il tentativo di allungo del Bcc, a +6 al 10’ (18-12). Sull’abbrivio del primo strappo le giraffe non alzano il piede dall’acceleratore intuendo che questo possa essere il momento propizio per piazzare il break che potrebbe risultare decisivo...

 

Serie D - Girone A - Hsl Derthona nel fortino del Saluzzo

Rinviata al 13/1 la gara con la Lavagnese. Amadou Tidjane Corbier è il nuovo innesto

 

La gara con la Lavagnese che si sarebbe dovuta giocare mercoledì al Coppi, rinviata per impraticabilità del terreno di gioco a mercoledì 13, era un match atteso da tifosi ed addetti ai lavori per testare la forma dell’undici di mister Pellegrini in un periodo di leggera flessione dopo due sconfitte con le corazzate Legnano e Gozzano che hanno fatto leggermente rallentare la corsa dei leoni nelle parti nobili della classifica.  Una frenata non certo inattesa, vista la diversa caratura delle ultime avversarie, e comunque indolore per quelle che sono le reali ambizioni della squadra del presidente Toso, che ha nella salvezza il suo primo e imprescindibile obiettivo ma che ha abituato tifosi ed appassionati ad una stagione di successi e grandi imprese ed ha tutte le carte in regola per battersi alla pari con tutti in questo campionato. Con i liguri, in casa, era quindi l’occasione giusta per riprendere la corsa e rimettere nelle gambe il ritmo gara dopo la breve sosta per le festività natalizie. Un lato positivo? Pellegrini ha avuto a disposizione 4 giorni in più per recuperare infortunati ed acciaccati per presentarsi domenica a Saluzzo con il miglior undici possibile…

 

Hsl Derthona - L’intervista - Manasiev. Uno Zar per il Derthona - “Tortona una grande piazza, c’è ambizione, non ci spaventa nessuno”

 

E’ alla seconda stagione con la maglia dell’Hsl Derthona ed in carriera, fra Serie D ed Eccellenza, ha totalizzato oltre 318 gare con più di 44 reti giocando in tante piazze ed impressionando sempre per grinta, abnegazione e capacità di leadership, riscontrata sempre, in ogni spogliatoio che ha frequentato. In questa stagione con i colori bianconeri ha fino ad ora giocato 9 gare e segnato un goal decisivo con il Sestri Levante. Zdravko Manasiev, detto Tato dai compagni di squadra ma soprannominato anche Zar, è uno dei motori trainanti di questo Derthona, un esempio per i giovani in campo e fuori ed alla soglia dei 37 anni un atleta integro e di grande professionalità. Sette Giorni lo ha incontrato per conoscerlo meglio e fare il punto sulla prima parte di stagione dei bianconeri. 

 

Ciao Tato, per prima cosa come stai a Tortona? Vivi in città? “Ciao. No vivo ad Asti ma in poco tempo sono in città. Qui a Tortona ho trovato un ambiente fantastico, davvero, non sono parole di facciata. La piazza mi piace tanto, c’è la giusta pressione, un seguito di tifosi fantastico, un ambiente sereno che ti stimola e una grande ambizione. Insomma tutte le carte in regola per vincere. Peccato solamente che in questa stagione non ci siano i tifosi allo stadio, quando ho giocato qui da avversario mi ha sempre impressionato il calore della gente verso la squadra e ricordo bene la scorsa stagione. Io mi trovo benissimo, la rosa è ottima e mi piace giocare qui, il gruppo ha trovato la giusta amalgama e tutti hanno capito di giocare per una maglia storica…

 

Automobilismo - Endurance Un 2021 di fuoco per Pier Guidi

Ufficiali i calendari di WEC, ALMS ed ELMS. C’è Monza

 

Dopo una breve pausa per le feste natalizie e dimenticate le vittorie del tribolato 2020, che hanno visto il pilota tortonese Alex Pier Guidi trionfare nella Endurance Cup del GT World Challenge Europe con la Ferrari 488 GT3 Evo numero 51 di AF Corse e chiudendo 5° nel WEC (in cui non ha corso tutte le gare), a fine gennaio si riaccendono i motori dei bolidi gran turismo dei campionati endurance. Il primo appuntamento è l’affascinante 24h di Daytona in Florida a cui Pier Guidi prenderà parte l’ultimo weekend del mese per poi viaggiare direttamente ad Abu Dhabi dove si correranno, nel giro di soli 15 giorni, tutte e 4 le tappe dell’Asian Le Mans Series (5,6,19 e 20 febbraio). Tornati dal medio oriente non ci sarà poi tempo per riposare ma si partirà subito a metà marzo con il prologo del Wec a Sebring che precede di una settimana lo start della prima gara dell’anno proprio in Florida…

 

Il resto delle notizie lo potete trovare su "Sette Giorni" attualmente in edicola o sul sito a partire da mercoledì 13 gennaio