CRONACA DI AGOSTO 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   08/09/2021 00:00:03 

 

Terzo valico a Torre: non c’è l’accordo

 

Nulla di fatto, anzi. E’ questa la sintesi dell’incontro che si è svolto giovedì pomeriggio in comune tra l’amministrazione comunale ed i rappresentanti del Cociv in merito alla discussione, aperta a luglio, per la realizzazione della viabilità alternativa lungo la statale per Alessandria quando, tra 1 o 2 anni, il cavalcaferrovia attuale sarà abbattuto per essere ricostruito più alto ed a norma per l’alta velocità. Un accordo non è stato raggiunto e l’amministrazione ha deciso di inviare una diffida ad agire in modo da costringere la società che dovrà realizzare la nuova strada a ricontattare l’amministrazione alla ricerca di un accordo. Come noto i cittadini di Torre Garofoli venuti finalmente a conoscenza del progetto definitivo che interessa in particolare la località Fornaciotti, hanno contestato in toto il progetto, ricordando che alcuni anni fa era stato raggiunto un accordo di massima con il Cociv ben differente da quello reso pubblico a fine luglio. L’amministrazione intanto si è impegnata a incontrare nuovamente la popolazione.

 

Ancora successi per le Cantine Volpi

 

Come ogni anno in agosto il supplemento Economia del Corriere della Sera svolge un’inchiesta sulle maggiori aziende vinicole italiane. Già da due anni le Cantine Volpi rientrano nel novero delle 100 cantine più importanti del nostro Paese. Ma il 2020 è stato particolarmente proficuo per l’azienda tortonese che si è classificata al quinto posto tra quelle che hanno avuto il maggior incremento di fatturato (17,82% passando da 10,1 a 11,9 milioni di euro), al 7° posto per incremento del fatturato all’estero (16,67% pari a 10,5 milioni di euro, che pesa per l’88% sul totale del fatturato). In totale sono stati commercializzati 4,8 milioni di bottiglie con 29 dipendenti. Non si può che compiacersi per questi dati, augurandoci che la vendemmia 2021 sia altrettanto favorevole, dati che collocano questa azienda a conduzione familiare da 5 generazioni (il figlio Marco ormai affianca il padre Carlo) tra le 100 più importanti d’Italia! E proprio in questi giorni è giunta la notizia che la Barbera Superiore La Zerba ha vinto la medaglia d’oro al concorso internazionale specializzato sui vini provenienti da agricoltura biologica certificata “The organic and vegan masters” di The Drinks Business. Ancora complimenti.

 

La Polstrada tortonese evita rave party

 

In pieno agosto gli uomini del distaccamento tortonese della Polizia Stradale sono intervenuti all’uscita del casello autostradale di Casale sud per controllo ad un camion che ha portato a numerose sanzioni. In primo luogo l’autista, cittadino francese, era privo della necessaria carta del conducente, per cui gli è stata ritirata la patente e comminata una multa di 900 euro. L’uomo era anche privo dei documenti di trasporto, aveva con sè una completa attrezzatura per organizzare, secondo gli inquirenti, un rave party nella zona del Casalese, per cui gli è stata comminata un’altra multa di 4 mila euro e fermato il camion per 3 mesi con ritiro della carta di circolazione.

 

Selezionati 2 nuovi vigili e potenziati i servizi anche notturni

 

La giunta comunale di Tortona ha approvato il progetto di potenziamento dei servizi di controllo della Polizia Locale per miglioramento sicurezza urbana e stradale che sarà finanziato in buona parte con i proventi delle multe elevate per violazione del codice della strada. Come noto, negli ultimi anni il Corpo di Polizia Municipale ha visto sempre più ridursi il numero degli operatori: attualmente l’organico a disposizione del comandante Orazio Di Stefano conta 20 unità che con notevoli sforzi riesce a garantire i compiti ordinari. Durante l’orario di servizio dalle ore 7,30 alle 19,30 la municipale rileva la quasi totalità degli incidenti stradali che si verificano nel territorio comunale e, nell’ultimo anno e mezzo, è stata chiamata ad effettuare i controlli per il rispetto della normativa anti Covid, sempre in evoluzione. Proprio la gestione dell’emergenza sanitaria ha fatto emergere nuove necessità che richiedono una maggiore presenza sul territorio degli operatori di Polizia Locale in ausilio alle altre forze dell’ordine. Da qui il nuovo progetto che prevede l’integrazione dei servizi serali, già effettuati a settimane alterne il venerdì e il sabato, in modo da garantire la presenza degli operatori durante le sere in cui vengono organizzati in città eventi di intrattenimento nel periodo tra giugno e settembre, che possa poi proseguire sino alla fine dell’anno. Al tempo stesso il progetto si propone di garantire un maggiore controllo da parte degli operatori durante il servizio di spazzamento meccanizzato delle strade. Il progetto consiste quindi nell’istituzione di turni con 2 operatori dalle ore 6 alle 7,30 dei giorni feriali e dalle 20 alle 24 nelle giornate di venerdì, sabato e domenica con 3 operatori impegnati ed è finanziato per 10 mila euro con le entrate derivanti dalle violazioni del codice della strada e per 5 mila euro con risorse messe appositamente a disposizione dall’amministrazione comunale. Intanto è prevista una nuova procedura per l’assunzione di nuovi agenti di Polizia municipale in autunno, dopo quello svolto nelle scorse settimane: “Sono stati selezionati due nuovi agenti - ha detto l’assessore alla Sicurezza, Luigi Bonetti - che prenderanno servizio a settembre, un numero che però non soddisfa il nostro fabbisogno, per questo motivo l’iter riprenderà prima con le domande di mobilità e poi predisponendo un nuovo concorso. Spero entro la fine dell’anno di avere a disposizione altri tre vigili e un dipendente di categoria D. Intanto devo ringraziare il comandante e il personale attualmente in servizio che con le risorse a disposizione sta facendo il massimo per garantire lo svolgimento dei loro compiti”.

 

In foto: dopo la rinuncia del primo classificato nel corcorso bandito ad inizio anno, sono stati assunti a partire dal 1° settembre il 2° e 3° classificato, Marcello Perna e Luca Pariano. Buon lavoro!

 

Salese colto da malore causa incidente

 

A metà mattina di lunedì scorso un 66enne salese alla guida di una Opel, mentre percorreva corso Repubblica all’altezza del Movicentro, a causa pare di un grave malore, ha perso il controllo del mezzo, finendo contro una Panda, quasi distrutta, ed un’Audi A4, regolarmente parcheggiate sul lato sinistro del corso. L’unico a dover essere ricoverato in ospedale è stato il salese.

 

Adeguamento aule scolastiche per limitare i contagi Covid

 

Sono tre gli interventi previsti nelle prossime settimane in alcuni degli edifici scolastici tortonesi, due dei quali per l'adeguamento dei locali alle regole e ai protocolli per limitare la diffusione del contagio da Covid-19. Presso la scuola primaria "Rodari" in viale Einaudi sarà realizzata una nuova aula per le lezioni di sostegno, con la realizzazione anche dei servizi per alunni disabili, mentre alla scuola secondaria di secondo grado "Valenziano" in corso Cavour, un’aula sarà ampliata, sostanzialmente unendo due stanze già esistenti. Entrambe le scuole afferiscono all'istituto Comprensivo Tortona A e nel primo caso il costo preventivato è di 20 mila euro ed i lavori sono stati affidati alla Bailo srl, mentre per i lavori alle medie il costo di 15 mila euro rientra nel finanziamento ottenuto dal Comune dal cosiddetto fondo "Kyoto" per l'adeguamento della sicurezza degli edifici scolastici. L'ultimo intervento da effettuare prima dell'inizio dell'anno scolastico riguarderà invece la sede della primaria "Salvo d'Acquisto" in via Bidone, istituto Comprensivo Tortona B, e prevede la sistemazione dell'ex alloggio del custode al primo piano dove saranno allocati gli uffici della segreteria della scuola. In questo caso il costo di 35 mila euro è stato finanziato dalla Fondazione Cassa Risparmio di Tortona.

 

Claudio Sasso direttore sanitario a Biella

 

Dal primo settembre scorso Claudio Sasso, già sindaco di Gavazzana, e poi direttore del distretto sanitario di Tortona e successivamente di Acqui Terme, è stato nominato direttore sanitario dell’Asl di Biella. Complimenti e auguri di buon lavoro!

 

Nuovi Intercity non fermano in città

 

Vi ricordate la notizia, molto enfatizzata dall’amministrazione comunale, della sosta in città di un treno svizzero che avrebbe dovuto portare nuovi turisti in zona? Ebbene, di turisti non ci pare di averne visti, ma in compenso le Ferrovie Italiane continuano a snobbare la nostra città. Nei giorni scorsi sono stati istituiti due nuovi Intercity nella tratta Milano - Genova, la più usata dai pendolari. Ebbene il treno in partenza dal capoluogo lombardo alle 11,10 farà sosta a Pavia, Voghera e Genova per poi dirigersi verso Ventimiglia. Da qui il nuovo treno delle 16,18 farà il percorso inverso con le stesse tappe. Insomma Tortona è stata bellamente “saltata”.

 

Mense scolastiche ad Asmt

 

Dal 2016, con decisione del consiglio comunale, il servizio mensa scolastica per tutte le scuole cittadine era stato affidato in house, per 5 anni, all’Asmt Tortona spa. Ora la giunta, constatata la bontà del servizio, ha deciso di prorogare di altri 5 anni l’affidamento alla società pubblica (24,48% delle azioni sono del comune di Tortona, 74,28% di Asm Voghera, controllata al 99% dal comune lombardo) con l’obbligo di avere 3 centri di cottura, in corso Romita, viale Kennedy e viale Einaudi, per un totale di pasti annui di 155 mila ed un spesa di oltre 782 mila euro, posto che i pasti sono calcolati a 5,05 euro o di circa 740 mila (5,10 a pasto) se a fine anno risulteranno inferiori a 145 mila.

 

Salta lo stop

 

Verso le 16 di sabato 21 agosto la 27enne D.M.R., abitante in città alla guida di una 500 percorrendo via Cabruna non ha rispettato lo stop scontrandosi con una Fiat Sedici condotta da un sarezzanese di 64 anni. La donna è stata ricoverata in ospedale dal quale è stata dimessa con 15 giorni di guarigione.

 

Disturba i clienti e spacca vetrina

 

Nella tarda serata del 30 agosto un 28enne marocchino abitante in città, alterato, disturbava i clienti della panetteria bar 24 ore sita all’inizio di corso Don Orione, a tal punto da essere allontanato dal negozio. Il giovane per vendicarsi scagliava uno sgabello di ferro contro una vetrina, infrangendola. Sono stati avvertiti i carabinieri che in breve tempo hanno rintracciato il marocchino, denunciandolo per danneggiamento aggravato.

 

Furto al Peano

 

Venerdì 20 agosto ignoti, approfittando della momentanea assenza di personale, hanno rubato, dopo aver forzato la porta secondaria, 3 computer portatili dall’aula multimediale per un danno di 1.800 euro.

 

Anziana truffata

 

Nel tardo pomeriggio di lunedì 23 agosto la 87enne A.M., abitante in via Brigata Tortona, mentre stava facendo rientro a casa è stata avvicinata da uno sconosciuto che si è presentato come tecnico dei termosifoni, riuscendo ad entrare in casa e a farsi consegnare 1.300 euro in contanti oltre ad alcuni ori con la scusa che il controllo che doveva eseguire avrebbe potuto danneggiarli. Quando il falso tecnico si è allontanato l’anziana ha compreso di essere stata truffata.

 

Ruba vestito: denunciata

 

Martedì 3 agosto la 54enne L.C., abitante in via Malpassuti, già nota alle forze dell’ordine, si recava all’interno del negozio “Tu donna” sito in piazza Duomo dal quale rubava un capo d’abbigliamento, del valore di poche decine di euro. I titolari si accorgevano del furto ed avvertivano il 112 e la donna veniva rintracciata poco distante dal negozio. La merce è stata restituita.

 

Denunciati di ritorno dal rave party

 

Nella notte di venerdì 20 agosto i carabinieri della Radiomobile tortonese fermavano, in via Milazzo, tre giovani, E.D.M. romeno 26enne abitante in corso della Repubblica, gli altri due, un ragazzo di 33 anni ed una giovane di 24, abitanti ad Alba. L’albese è stato trovato in possesso di 5 grammi di marijuana e di 1,26 di eroina, il romeno di 1 grammo di marijuana. La droga è stata sequestrata ed i due denunciati: i giovani di Alba hanno dichiarato di essere di ritorno dal rave party svoltosi al Lago Mezzano di Viterbo, salito agli onori della cronaca nazionale.

 

Rinvenuti proiettili d’artiglieria

 

Durante i lavori di ristrutturazione di un immobile sito in salita Santa Lucia, un’amena strada sulle colline cittadine, i proprietari abitanti in Liguria ma con origini tortonesi, hanno rinvenuto in un baule  posto nella dependance della cascina 2 proiettili di artiglieria calibro 75, chiaramente residuati della Seconda guerra mondiale. La zona è stata dichiarata subito off limit e delimitata in attesa dell’arrivo degli artificieri che, giovedì 26 agosto, hanno portato via il baule, ove probabilmente vi erano altri ordigni bellici. 

 

Incidente in distributore di benzina

 

Nel tardo pomeriggio di giovedì 19 agosto F.R. di 48 anni, abitante in via Balustra, alla guida della propria Punto per cause non ancora chiarite entrava nell’area del distributore Q8 sito lungo la strada per Novi Ligure salendo sul cordolo delle colonnine di distribuzione della benzina e cozzando contro la cassa automatica del self service. Sul luogo intervenivano i carabinieri di Pontecurone che consegnavano la vettura al padre della donna, abitante a Sale, e, a causa dello stato confusionale della stessa, la facevano ricoverare per accertamenti presso l’ospedale di Novi Ligure.

 

Semafori a Rivalta Scrivia

 

E’ da anni che i frazionisti rivaltesi attendono questa notizia. Ad inizio agosto sono stati affidati alla Blindo Office srl di Valenza per un costo di 32.696 euro i lavori di progettazione, fornitura, posa dell’impianto semaforico lungo la strada per Pozzolo Formigaro all’intersezione con strada comunale Bettole e strada Casone. E’ quindi prevedibile che entro pochi mesi si potrà inaugurare il nuovo impianto semaforico che dovrebbe servire a rallentare la velocità del traffico che attraverserà la frazione.

 

Progetto scuole Rivalta

 

Approvato il progetto definitivo per l’adeguamento sismico delle scuole della frazione di Rivalta Scrivia per un costo di 500 mila euro.

 

Sanzioni pecuniarie

 

In queste periodo sono state emesse ben quattro ordinanze per erogare sanzioni pecuniarie a seguito di opere edili abusive. La prima a carico di Maria Monachello, strada vecchia per Pozzolo Formigaro 16, per un importo di 1.676 euro. La donna aveva richiesto la sanatoria per cambio di destinazione d’uso da legnaia a servizi igienici ed apportato alcune modifiche interne. La seconda sanzione di 2.106 euro è stata elevata a carico di Paola Sacco, Strada Ghilina 2, per incremento di volume e modifiche della sagoma del fabbricato, modifiche di alcune aperture e della distribuzione interna. E’ di 77 euro la sanzione elevata a Massimo De Vecchi e Danila Angeleri, via Fonti 30, per realizzazione di una tettoia a copertura dell’ingresso, modifiche di alcune aperture e della distribuzione interna. Cristina Gasperini, via dell’Asilo 4 Torre Calderai, ha ricevuto una sanzione di 690 euro per la formazione di una tettoia e alcune modifiche di distribuzione interna.

 

Ordinanza di demolizione

 

Il 17 agosto è stata emessa ordinanza di demolizione nei confronti di Luca Cortino e Maria Dallocchio, strada comunale Sorlino 14. Ad inizio luglio i vigili avevano compiuto un sopralluogo all’immobile riscontrando una lunga serie di difformità rispetto ai progetti edili presentati a suo tempo in comune. In particolare: 1. Chiusura al piano primo mediante infissi di un terrazzo coperto con formazione di un volume chiuso adibito a camera. All’interno della stessa risultano essere presenti un termoconvettore e un caminetto a legna; 2. Costruzione di un forno esterno in muratura ed un barbecue con copertura in coppi; 3. Costruzione di una vasca interrata ad uso ludico nel giardino di proprietà; 4. Chiusura al piano terra di un porticato esistente addossato su tutto il fronte esterno dell’abitazione (lato giardino); 5. Demolizione di tramezze (ex servizio igienico) al piano terra con formazione di ampio soggiorno; 6. Formazione di locali servizio igienico e lavanderia nell’originario box auto e conseguente cambio di destinazione d’uso di quest’ultimo; 7. Chiusura vano porta al piano terra su disimpegno ed allargamento vano porta su soggiorno; 8. Tamponatura del vano di accesso dell’originario box auto. L’ordinanza, alla quale si può fare ricorso al Tar, deve essere rispettata entro 90 giorni dalla sua notifica.

 

Monetizzazione area

 

Sergio Farelli, strada statale 211 numero 8, ha presentato una Scia, segnalazione certificata di inizio attività, per un intervento di recupero rustico a fini abitativi, chiedendo la monetizzazione degli standard per l’area a parcheggio pubblico di 7,5 mq. L’amministrazione ha accettato la proposta che equivale ad una monetizzazione di 134 euro.