HSL DERTHONA - INTERVISTA AL DG ROBERTO CANEPA - “MERCATO CHIUSO: DNA DERTHONA + INNESTI DI RILIEVO”. BIANCONERI INSERITI NEL GIRONE A. IL 19 PRIMA DI CAMPIONATO CON ESORDIO A VADO, IL 22 LA COPPA ITALIA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   12/09/2021 12:00:00 

 

Dopo un paio di uscite molto positive, con le vittorie su Varzi e Fanfulla nelle due prime amichevoli stagionali, il Derthona di mister Zichella in settimana, sul terreno del Villaromagnano, ha continuato ad allenarsi con grande ritmo, ha migliorato ulteriormente la condizione fisica e ha praticamente definito la rosa che ha visto l’arrivo di un paio di giovani elementi; nella giornata di martedì poi sono stati finalmente resi noti i Gironi della prossima Serie D ed anche gli accoppiamenti delle gare di Coppa Italia che inizieranno per il Derthona il 22 settembre, essendo i leoncelli già inseriti al primo turno. Sette Giorni ha incontrato il dg Roberto Canepa per conoscere meglio la rosa, qualche segreto di mercato e fare il punto della situazione. Ciao Roberto, com’è stato questo mercato? Avete viaggiato sotto traccia per un po’ e poi piazzato tanti colpi. “Abbiamo fatto un mercato accorto, volevamo ragionare bene su ogni giocatore ed abbiamo deciso di confermare uno zoccolo duro che portasse avanti il dna Derthona, a cui poi abbiamo aggiunto in ogni reparto elementi importanti che secondo noi saranno funzionali, sia giovani che più esperti. Così dopo le conferme dei vari Teti, Tato Manasiev, Emiliano, Djura, Mutti, Kanteh, Spoto e Gueye abbiamo potuto annunciare i nuovi arrivi”. Ce ne puoi parlare? “Per la porta abbiamo preso Bertozzi, portiere del ’96 dalla Folgore. Un ragazzo di talento che ha già avuto esperienze importanti in campionati professionistici. Poi ci sono anche il giovane Lorenzo Baschiazzorre, 2003 dall’Alessandria che farà il 3° e Alberto Rescia, 4° portiere dall’Sg Derthona. In difesa sono arrivati Todisco, ragazzo di esperienza che può anche essere impegnato a centrocampo e dà grandi garanzie, due difensori centrali del 2002, Galliani ex capitano della primavera del Venezia e Brollo in prestito dalla Pro Vercelli. Sulle corsie laterali abbiamo preso in prestito il 2002 Valerio dalla Vastese che si affianca a Negri che è un 2003. Sulla sinistra è arrivato il 2003 Luzzetti e c’è anche l’olandese Sill Passage che sarà tesserabile da metà settembre. Come esterno basso, ma che può fare tranquillamente anche il centrocampista, è arrivato Procopio, un 96’ ex Torino e Cremonese, un ragazzo di talento e grande esperienza nelle categorie superiori”. Passiamo al centrocampo. “Dopo le conferme di Kanteh e Mutti sono arrivati Filip, un gioiellino giovane e con tante gare già giocate in D, Grieco ex capitano della primavera del Bologna e Carnevale, 2000 centrocampista offensivo e trequartista. In mezzo c’è anche Colantonio, ’98 molto duttile dal Fiorenzuola”. Esterni ed attaccanti? “I confermati sono Spoto, Gueye, Casagrande, Mutti ed Akouah e sono arrivati ottimi elementi: il 2000 Otelè dal Varese, il ’94 Saccà ex di Vado e Savona e di tante squadre toscane, il jolly del 2003 Imperato dalla Pro Vercelli e Cherif Diallo attaccante di nazionalità liberiana che arriva dalla Correggese”. La trattativa più complessa? “Sono state tre. La riconferma di Gueye che aveva richieste dai professionisti, la riconferma di Emiliano e l’arrivo di Diallo che dopo un lungo corteggiamento ha sposato la nostra causa. Lo avevamo già cercato lo scorso anno nel mercato invernale ma non c’erano le condizioni mentre ora il ragazzo ha capito la bontà del progetto ed è arrivato a Tortona”. Qualcuno ti ha sorpreso in positivo? Qualcuno sta deludendo? “Siamo molto contenti di tutti perché stanno lavorando tanto e bene, con grande impegno. In settimana la squadra si allena a Villaromagnano e volevo quindi cogliere l’occasione per ringraziare la società che ci ha dato la disponibilità del campo”. Le prime amichevoli sono catalogabili come calcio di agosto quindi poco probanti ma sembra che la squadra abbia le idee chiare ed un gioco già definito o mi sbaglio? “Non ti sbagli ma è ancora troppo presto per dare un giudizio, diciamo che siamo abbastanza soddisfatti di come stiamo lavorando”. Ci sono ancora ragazzi in prova? “No non ne abbiamo più”. Questa quindi è la rosa definitiva con 27 elementi? “Sì questi siamo e questi rimaniamo. Certo il mercato è aperto fino a novembre e siamo sempre attenti alle occasioni ma ora andiamo bene così”. Avrete ancora amichevoli prima dell’inizio del campionato? “Non essendo stati inseriti nel turno preliminare di Coppa ma direttamente al primo turno, mercoledì 22 ore 15 contro il Lentigione (terzo lo scorso anno nel Girone D), credo che faremo un’amichevole domenica ma dobbiamo ancora decidere con chi”. Per quanto riguarda il Girone A dove è stato inserito il Derthona la novità più grossa è il Novara. Che girone sarà? “Un girone complesso, storicamente è sempre stato così, con squadre piemontesi, liguri ed alcune lombarde nel quale non troveremo più Legnano, Castellanzese ed Arconatese, ed in cui sembra che sulla carta Casale, Sanremese e Varese siano al top. Il Novara è un’incognita, ha grande blasone, tradizione, un allenatore ex giocatore di Serie A (Marchionni) ed una proprietà importante che ha fatto investimenti significativi. Sarà una bella emozione giocare al Piola per tutti noi”. Una domanda che interessa molto i tifosi. Come saranno le regole per assistere alle partite al Coppi? “Il protocollo purtroppo non è ancora definitivo e per ora si parla del 50% della capienza con il Green pass. Noi speriamo che si vada verso una apertura totale perché il supporto del nostro pubblico per noi è fondamentale”. Abbonamenti? “Ci stiamo organizzando, ci saranno comunicazioni a breve”.

 

Nella foto: il direttore generale dell’Hsl Derthona Roberto Canepa

D.M.