CRONACA DELLA SETTIMANA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   15/09/2021 00:00:03 

 

Disservizi a palazzo

 

Che succede a palazzo comunale con i contratti? E’ una domanda lecita perché, dopo il pensionamento dell’addetta, avvenuto qualche mese fa, in pratica i contratti per l’acquisizione di diritto di superficie non vengono più fatti in comune, ma occorre rivolgersi ad un notaio, con un esborso notevole di denaro (si passa, ci dicono, dai 700 euro di prima a qualche migliaia di adesso). Possibile che non si possa ovviare a questo disagio per il cittadino? Possibile che l’efficiente organizzazione del personale non abbia previsto l’andata in pensione della impiegata, facendola affiancare per tempo da chi ora la sostituisce? Possibile che questi disagi è probabile si ripetano tra qualche mese quando altri dipendenti, sia nel front office che al primo piano del palazzo, andranno in pensione? Possibile che i movimenti da un ufficio all’altro avvengano solo per interessi che pare poco abbiano a che fare con il buon funzionamento della macchina comunale? Possibile che per fare la carta d’identità (10 minuti circa) o un’autentica di firma (1 minuto) si venga dirottati ad altri comuni? Un ultimo esempio di disservizio, accaduto ad un lettore: occupazione del suolo pubblico per un trasloco. Il concittadino si è recato dai vigili, che l’hanno dirottato al secondo piano del palazzo: quel giorno però l’addetta era in smart working. Il successivo gli è stato detto di rivolgersi all’azienda incaricata dei parcheggi, l’Ica: fatta la pratica e pagato, gli è stato detto di recarsi a ritirare il permesso. Così il concittadino ha fatto, l’Ica però non aveva ancora comunicato al comune l’avvenuto pagamento, ma per fortuna essendo stato fatto tutto telematicamente è stato anche facile per il cittadino consegnare la ricevuta del pagamento. Infine occorreva ancora andare in comune per ritirare l’autorizzazione: ma le pratiche telematiche valgono solo per i dipendenti? Non è possibile velocizzarle e renderle usufruibili anche ai cittadini?

 

Promutico presidente di Federmanager - Altri 4 tortonesi nel consiglio

 

Roberto Promutico, 67 anni, dirigente del Gruppo Gavio, nonché presidente della Polisportiva Derthona e del Dertona Calcio Giovanile, è stato eletto presidente della Federmanager Alessandria, organizzazione punto di riferimento per oltre mille manager della provincia e che annovera circa 450 iscritti. Promutico, che è entrato nell’associazione nel 1992, ha rivestito per tre mandati la carica di vice presidente. Nel nuovo consiglio direttivo siedono assieme a Claudio Traverso, Simone Accornero e Gianluca Gualco anche altri 4 tortonesi: Gianluigi Giacomazzi, Maria Cristina Goggi, Giancarlo Migliora e Giorgio Rivabella; vice presidenti sono Mauro Bressan e Isabella Ercole. A Promutico, consigliere di Federmanager Piemonte e della commissione nazionale per le infrastrutture e trasporti, ed agli altri quattro tortonesi auguri di buon lavoro.

 

Tre ori ed un argento per la Cantina di Tortona

 

E’ tempo di premi per le cantine e la Cantina di Tortona ha conquistato ben 3 medaglie d’oro, una d’argento e una “gran menzione” in tre manifestazioni internazionali. Un successo che deve inorgoglire i soci e lo staff della Cantina di Tortona, che è di buon auspicio per il lavoro di queste settimane, con la vendemmia 2021 in corso. Il Piccolo Derthona DOC 2020 è stato premiato con la medaglia d’oro al Berliner Wine Trophy e con quella d’argento dal The Grand International Wine Award Mundus Vini. Sempre dal Mundus Vini è arrivata la medaglia d’oro per il Monleale DOC 2015 e la Gran Menzione è stata assegnata al Derthona DOC 2019. Infine il Monleale DOC 2015 ha ottenuto un altro importante risultato, conquistando la medaglia d’oro al Winehunter Award 2021.

 

Il comune vende

 

Il comune mette in vendita, per 120 mila euro (quasi un regalo), una porzione di fabbricato delle ex scuole di viale De Gasperi; si tratta di un lotto di circa 1.300 metri quadrati di cui 250 coperti, una porzione dell’ex scuola composta da 2 zone adiacenti, quella con accesso da viale De Gasperi e l’altra, “concessa precariamente” alla comunità dei musulmani, con accesso da via Giolitti. Le offerte devono essere presentate entro il 21 settembre prossimo. Ora ci chiediamo: chi mai vorrà fare un simile acquisto, se non proprio i musulmani? C’è da dire, comunque, che l’intero stabile, a memoria, era stato dichiarato non idoneo per ospitare le scuole, che infatti sono state trasferite, per cui, ancora, ci chiediamo: ma il centro religioso musulmano può rimanere in quello stabile senza eseguire adeguati lavori di ristrutturazione e, soprattutto, sistemare i “manufatti precari” come è scritto nel bando di gara, ovvero i gazebo con struttura metallica e copertura con teli in materiale plastico? Vedremo.

 

Ossona da pulire

 

Le foto sono state scattate lunedì mattina. Mostrano come l’acqua dell’Ossona, tra viale Kennedy e via Trento, sia proprio al limite e molto limacciosa, ma soprattutto mostrano come il letto del torrente, in pieno centro cittadino, sia ormai coperto dalla vegetazione. Un intervento prima delle piogge autunnali sarebbe auspicabile!

 

Nuovo corso volontari Cri

 

Sarà presentato giovedì 16 settembre, alle ore 21, nel salone di corso Repubblica, il nuovo corso per volontari Cri. Un’occasione per entrare a far parte dell’associazione, attiva nel mondo del volontariato da oltre 100 anni. 

 

Progetto per nuovo fabbricato Salvo D’Acquisto

 

E’ stato affidato, per un onorario di 96.668 euro, allo studio associato Colucci & Partners di Pontedera in unione con lo studio Voarino Cairo di Savona, Hs ingegneria srl di Empoli, Mps srl di Cecina, Silence Project di Capannoli il progetto esecutivo per la realizzazione del nuovo fabbricato che ospiterà la scuola primaria Salvo D’Acquisto.

 

Aggiudicazione lavori per la Valenziano

 

Aggiudicati all’impresa Selva Mercurio srl di Como che ha offerto un ribasso del 20,878% i lavori relativi all’involucro edilizio ed opere di miglioramento sismico riguardanti l’edificio scolastico che ospita la media Valenziano per un costo di 293.049 euro.

 

Progetto per la Rodari

 

Approvato il progetto definitivo per il completamento dell’adeguamento sismico della scuola Rodari per un costo di 815 mila 496 euro.

 

Indirizzo musicale al Comprensivo A

 

L’Istituto Comprensivo A di corso Romita a metà luglio ha reso noto al comune che gli organi scolastici hanno approvato la proposta di arricchimento dell’offerta formativa della scuola secondaria di I grado con l’inserimento dell’indirizzo musicale. La giunta comunale ha approvato la proposta sostenendola presso gli organi preposti all’autorizzazione.

 

Nuovi progetti al Marconi

 

L’istituto Marconi nell’ambito del Piano Scuole 2021 è risultato assegnatario di fondi per la realizzazione di progetti a rinforzo delle competenze disciplinari per contrastare anche la povertà e l’emergenza educativa dei minori, potendo così realizzare 3 progetti: “Sportivamente sul territorio” “Insieme, competenti per il futuro” e “Marconi, una scuola al tuo fianco”. Per queste ragioni la scuola e l’amministrazione comunale hanno sottoscritto una convenzione per la realizzazione dei progetti.