LA PAGINA DI CASTELNUOVO SCRIVIA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   24/11/2021 00:00:01 

 

All'oratorio la nuova "Baxilio" con tanti progetti

 

Chi transita in via Massimo d'Azeglio, di prima mattina, fa un tuffo nel passato: un suono che ci riporta a tanti e in alcuni casi nostalgici ricordi con la campanella che segna l'ingresso, proprio come avveniva una volta, degli studenti in quella che per un po' di tempo sarà la nostra scuola media "Baxilio". Sono infatti trascorsi quasi tre mesi da quando i locali dell'oratorio ospitano la secondaria di primo grado, ed iniziano a farsi i primi bilanci, in attesa che la sede storica venga riconsegnata più bella e sicura. L'oratorio è un luogo molto accogliente e familiare per i ragazzi che lo vivevano nel loro tempo libero mentre oggi è diventato un ambiente di studio. Gli spazi esterni si prestano bene allo svolgimento dell'intervallo e ad altre attività come quella motoria o musicale. E' molto importante trasmettere ai ragazzi la certezza che ogni situazione vada affrontata con lo spirito giusto e se qualche criticità può emergere, le soluzioni vengono trovate con la collaborazione di tutti e con il desiderio e la volontà di costruire insieme le attività di ogni giorno. Tutto ciò che serve c'è: una rete internet efficiente, aule calde e confortevoli, un grande spazio all'aperto e pronti, soprattutto, a ripartire con tanti progetti, impegnati sia nelle sfide del digitale che nella difesa dell'ambiente in cui i ragazzi saranno sempre più coinvolti non come semplici spettatori, bensì come protagonisti. Proprio in questi giorni, dopo la visita virtuale al salone del libro di Torino delle classi seconde, progetto seguito dalla prof. Luisa Ratto, gli studenti, in collaborazione con i loro insegnanti, stanno predisponendo il materiale che servirà per l'Open Day virtuale in programma a metà dicembre e, a breve, proprio l'ampio cortile dell'Oratorio ospiterà la cerimonia di consegna delle targhe ai vincitori del Concorso di Poesia 2020-2021 promosso dal locale Lions Club. A seguire verranno presentate le nuove iniziative già in cantiere che animeranno con tanto impegno ed entusiasmo la seconda parte dell'anno scolastico.

Helenio Pasquali

(Foto Luigi Bloise)

 

Ecotirrena: il Tar conferma l’interdittiva antimafia prefettizia - In paese la società si occupava di recupero di oli vegetali

 

A metà luglio dello scorso anno pubblicammo la notizia dell’interdittiva antimafia emessa dal Prefetto di Alessandria nei confronti della Ecotirrena, ditta con sede a Castelnuovo Scrivia riconducibile ai fratelli Mangia, operante nell’ambito della raccolta dei rifiuti. L’intervento prefettizio seguì la condanna in appello emessa a Cagliari nel maggio 2020 per traffico illecito di rifiuti, sottoprodotti di origine animale, scarti e derrate scadute. Il tutto iniziò nel 2018 e vide coinvolti 120 tra collaboratori e dirigenti della Lem, Linea Ecologica Mangia srl; il processo in appello si è concluso con la condanna a 3 anni del direttore tecnico dell’impianto di Thiesi, in provincia di Sassari, e dei tre fratelli Mangia, oltre a condanne più lievi per altri collaboratori. In seguito alla sentenza di condanna alla Ecotirrena, oltre all’interdittiva prefettizia, sono state revocate l’autorizzazione all’esercizio della professione di autotrasportatore (con cancellazione dal relativo albo), quella all’esercizio di gestione dei rifiuti in gestione semplificata e quella all’esercizio dell’attività di messa in riserva e recupero di rifiuti speciali non pericolosi. La Ecotirrena ha quindi impugnato tutti questi provvedimenti, chiedendone in primo luogo la sospensione, ma il Tar Piemonte lo scorso aprile dichiarò infondata tale richiesta in quanto il quadro indiziario su cui si fonda il provvedimento prefettizio (confermato anche in ambito penale con la condanna del maggio 2020) “corrobora un quadro di stretti legami familiari e comprovate frequentazioni con soggetti organici e/o contingui alle organizzazioni criminali di matrice camorristica” e fa ritenere attuale il “concreto pericolo di condizionamento mafioso delle scelte e degli indirizzi della società ricorrente”. Lo stesso Tar nella camera di consiglio del 6 ottobre scorso ha sostanzialmente confermato, anche nel merito, quanto già stabilito in fase cautelare: l’interdittiva prefettizia è legittima in quanto il quadro indiziario (“di significativo spessore” che accredita la contiguità dei fratelli Mangia “agli ambienti della malavita organizzata di stampo camorristico”) su cui si fonda oltre ad essere sufficiente di per sé è stato corroborato ed attualizzato dalla condanna in appello per traffico illecito di rifiuti.

 

Ripristinata circolazione all’arco di via Roma

 

Per consentire l’indagine e i sondaggi della Soprintendenza si stanno allungando i tempi per la messa a nuovo dell’arco di via Roma. Per questo nei giorni scorsi è stata riaperta la rotonda intorno all’arco ma solo per mezzi leggeri come auto e furgoni. Riaperta anche la circolazione a doppio senso in via Roma per l’avanzamento del cantiere della palestra. Intanto nelle prime ore della sera di martedì un castelnovese, probabilmente sotto i fumi dell’alcool, è riuscito a infilarsi sotto l’impalcatura procurando seri danni alla vettura, ma rimanendo fortunatamente incolume. L’uomo si è poi allontanato ma i vigili hanno individuato la vettura trovata danneggiata risalendo al proprietario.

 

Continuano le vaccinazioni

 

L’Asl ha garantito che tutti i mercoledì fino al 15 dicembre il centro vaccinazioni sito alla Casa della Salute in piazza Vittorio Veneto continuerà a somministrare le vaccinazioni anti Covid. In programma quasi esclusivamente la terza dose di richiamo. Mercoledì scorso ben 120 sono state le persone che si sono recate alla Casa della Salute e, buona notizia, sei di queste hanno richiesto ed ottenuto la prima dose!

 

Nella foto di repertorio l’ingresso della Casa della Salute

 

Riceviamo e pubblichiamo - Strade pericolose

 

Egregio direttore 

Le invio una segnalazione sulla sicurezza dei passanti. La manutenzione ordinaria e straordinaria delle infrastrutture cittadine non è esente dall'essere eseguita nella massima sicurezza, sia per gli operatori che per i cittadini. Lunedì, via Roma è stata "protagonista” suo malgrado di due episodi che per fortuna, ma solo per fortuna, non hanno causato danni alle persone. Il primo verso mezzogiorno: è caduta la recinzione del cantiere della costruenda nuova palestra, forse per il vento, ma la recinzione serve a mettere in sicurezza il cantiere da intrusioni e colpi di qualsiasi natura, ma anche da chi transita vicino. Il secondo: verso sera di fronte a via Carlo Alberto, vi è un cantiere transennato forse per lavori sulla rete di illuminazione pubblica ed un arco voltaico è partito da un cavo e/o nodo elettrico sotto una grondaia verso il centro della strada con dei passanti che transitavano nelle vicinanze. Due fatti in un sol giorno hanno fatto di via Roma la strada più pericolosa per i passanti. Visto la quantità di cantieri aperti in paese autorizzati dalla amministrazione, qualche controllo in più sulla sicurezza, potrebbe evitare dannosi incidenti per l'incolumità dei passanti. Grazie per l'ospitalità

Lettera firmata

 

In tanti allo screening del diabete con il Lions

 

Domenica mattina il Lions "Castelnuovo Scrivia Matteo Bandello" ha celebrato la Giornata Mondiale del diabete con uno screening gratuito avvenuto nel gazebo allestito sotto l'arengo del castello, grazie alla disponibilità del dottor Cesare Dossena coadiuvato dalla sua assistente Maria Grazia Bassani. I cittadini hanno risposto ancora una volta con grande slancio a conferma della bontà di questo appuntamento. Dal Lions la soddisfazione di aver dato la possiblità a tante persone di avvicinarsi ed eseguire lo screening del diabete ed un "grazie a tutti i cittadini che hanno aderito all'iniziativa!".

Helenio Pasquali

 

La compagnia del Balduzzi in trasferta

 

Invitati dal Circolo di Tortona "Donne Democratiche", in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, la Compagnia del Balduzzi, giovedì prossimo 25 novembre alle 18,30 presso la sede del Pd di Tortona, in via Zenone 12, presenterà "Sono soltanto parole". Seguirà un apericena e per l'accesso sarà obbligatorio il Green pass. E' gradita la conferma della presenza al numero WhatsApp 340 1573023.

 

Permesso di costruire

 

Canobbio Michela, permesso 3/21 ristrutturazione fabbricato e demolizione e ricostruzione rustici via Donizetti.

 

Liquidazioni

 

Liquidati 1.562 euro all’ingegner Francesco Rossetti per l’attività di supporto all’ufficio tecnico; 1.708 alla Climal impianti per pulizia, controllo e sanificazione dei condizionatori a palazzo comunale; 2.928 alla Cogepi di Guazzora per la pulizia del fosso Calvenzolo; 1.098 alla 4emme service per assistenza nell’interpretazione dei risultati sull’aula magna della media; 2.487 allo studio Anselmo per lo studio di fattibilità per la manutenzione dell’alveo e sponde del Grue; 96.556 euro alla Ecogestioni srl di Alluvioni Piovera per la bonifica da amianto in collante pavimentazione della scuola materna Guerra.