CRONACA DELLA SETTIMANA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   24/11/2021 00:00:03 

 

Frontale sul ponte dello Scrivia, tortonesi in prognosi riservata

 

Un grave incidente si è verificato poco dopo le 15 di domenica scorsa 14 novembre sul ponte dello Scrivia, obbligando a chiudere l’importante arteria per un’ora e poi aprendola al traffico con senso unico alternato. Lunghe code si sono formate all’ingresso della città, ma per fortuna la possibilità di usufruire della tangenziale ha reso meno drammatica la situazione del traffico. Gravi le condizioni di due concittadini, una donna S.G. di 71 anni, abitante in corso Cavour, alla guida di una Fiat 600, e S.M. di 63 anni, via Visconti, ricoverati in ospedale in Alessandria in prognosi riservata a causa di numerose fratture, ferite varie e complicazioni. Secondo la prima ricostruzione degli agenti della polizia municipale una donna,  R.L. abitante in Toscana ed in visita a parenti, alla guida di una Suzuki con direzione verso la città ha perso il controllo del mezzo invadendo la corsia opposta proprio mentre sopraggiungeva la 600. L’impatto è stato violento, la Fiat è stata sbalzata contro il parapetto del ponte e poi è stata colpita da una Ford, alla cui guida era un extracomunitario di Frugarolo. Le condizioni dei due occupanti sono apparse subito molto gravi, per cui sono intervenute due ambulanze con il medico che ha prestato i primi soccorsi.

 

Il cimitero urbano usato come base di spaccio - Un arresto per droga

 

Non ci sono più limiti allo spaccio di droga. Giovedì scorso 11 novembre i carabinieri della compagnia tortonese hanno arrestato un romeno 28enne per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. L’operazione dei militari dell’Arma ha preso lo spunto da una segnalazione di movimenti strani attorno al cimitero di via Rinarolo, segnalazione che faceva adombrare la possibilità che si trattasse di spaccio di droga. E’ stata così fermata una 27enne tortonese, già nota per essere stata più volte segnalata come dedita alla droga, che era in possesso di 6,5 grammi di marijuana. In seguito i carabinieri sono entrati nel cimitero ed in un locale abbandonato, che doveva essere chiuso, hanno trovato il romeno che vi aveva stabilito non solo la sua “base operativa” ma anche la sua dimora. In suo possesso sono stati trovati 8 grammi di cocaina, 5 di eroina e 3 di hashish, oltre ad un bilancino di precisione, un cellulare, 290 euro in contanti e una scatola di bicarbonato che serve per tagliare la droga. L’uomo è stato arrestato ed è comparso dinnanzi al magistrato che ha convalidato l’arresto rimettendolo in libertà con l’obbligo di firma. Ci rimane il dubbio di sapere dove dormirà, nella speranza che tutti i locali del cimitero cittadino non utilizzati, e non sono pochi, siano ora meglio sorvegliati e, se del caso, con l’ingresso murato.

 

La conferenza dei servizi ha detto sì al nuovo supermercato

 

Lo avevamo annunciato il 22 ottobre scorso: nell’area di via Fragolai tra l’Iper ed il Brico sorgerà un nuovo mega centro commerciale di 8.000 metri quadrati. Il primo passo, compiuto il 10 novembre scorso con la conferenza dei servizi, è stato compiuto perchè nel corso della riunione tutti i partecipanti hanno espresso parere favorevole, per cui ora si potrà procedere con la predisposizione del progetto, che dovrà essere approvato dagli organi competenti. Pare che le intenzioni della società siano quelle di costruire 4/5 costruzioni di pregio ove ospitare marchi importanti. Seguiremo l’evolversi della situazione.

 

In foto: al centro la vasta area posta fra il Brico e l’Iper ove sorgerà il nuovo centro commerciale

 

1 milione 250.000 euro per le strade tortonesi

 

Ammonta a 1 milione 250.000 euro l’importo complessivo del “piano strade” messo a punto dal settore Lavori Pubblici del comune di Tortona per il 2021 e 2022, per lavori di sistemazione di strade e marciapiedi in città, inseriti nel piano triennale lavori pubblici e nell’assestamento del bilancio triennale che sarà al vaglio del consiglio comunale entro fine mese. Per il 2021 la somma a disposizione è di 300 mila euro che sarà impiegata innanzitutto per gli interventi ritenuti prioritari: in strada Villoria dove è prevista la sistemazione dell’area a parcheggio; parte di via Leonardo da Vinci; viale Vittorio Veneto; i marciapiedi in via Baxilio, in strada Virgo Potens, sulla “bretella” di strada Bertana, la pavimentazione in porfido di piazza Julia Dertona e dei tratti ammalorati della vicina via Giulia; inoltre la pavimentazione in porfido di piazza Fiume dinnanzi alla stazione ferroviaria, e il marciapiede nei pressi della sede Soms di Castellar Ponzano. La progettazione e le procedure di affidamento per questi lavori saranno effettuate tra la fine dell’anno e l’inizio del nuovo, in modo da poterli svolgere dalla prossima primavera. Per il 2022 è invece previsto uno stanziamento più consistente, grazie anche a due contributi statali rispettivamente di 600 mila e 350.000 euro, per lavori su altre strade e marciapiedi in città e nelle frazioni che saranno realizzati il prossimo anno.

 

E’ mancato Dino Conficoni 

 

All’età di 88 anni è mancato Placido Conficoni meglio conosciuto come Dino che per molti anni fu l’anima del Cb Emergenza Radio, una realtà tortonese che con lui si è ampliata ed ha assunto le caratteristiche dell’ufficialità uscendo dall’anonimato e dalla pura funzione amatoriale. Conficoni l’ha organizzata in struttura creando un’eccellenza nelle comunicazioni radio con la formazione di decine di volontari. Fu tra i fondatori, e per anni vicepresidente nazionale, della Federazione Nazionale Ricetrasmissioni. Fu lui con l’aiuto dei suoi volontari a dare all’associazione delle ricetrasmissioni tortonesi un ruolo fondamentale nella protezione civile e lo ricordano anche coloro che sono arrivati a ricoprire cariche nazionali come l’attuale presidente Luca Garbolini, al quale Conficoni consegnò il brevetto di formatore. Sette Giorni a Tortona lo ricorda come instancabile collaboratore, da lui ogni settimana arrivavano i bollettini dell’attività dell’associazione che venivano puntualmente da noi pubblicati e come fautore del giornalino dei radioamatori che per tanti anni collaborammo a stampare e a distribuire. Le esequie si sono svolte giovedì alle 10,45 al santuario Madonna della Guardia. Alla moglie Carmen, ai figli e al fratello Paolo le condoglianze della redazione.

 

L’operaio colpito da un pugno è fuori pericolo ma la prognosi resta riservata - Il fatto giovedì scorso in stazione Fs

 

Versa ancora in gravi condizioni, anche se non è più in pericolo di vita, il 56enne operaio edile Natale Garaffo, di Alessandria, vittima di un’aggressione giovedì 11 novembre presso il bar della stazione in piazza Fiume. Quella mattina, intorno alle 8,30, Garaffo con il figlio 19enne Marco, entrambi in città per lavoro, per futili motivi, erano coinvolti in un lite con un altro avventore, extracomunitario. Volavano parole pesanti e quest’ultimo si avventava sul 19enne. A questo punto il padre per difendere il figlio interveniva ma veniva colpito al volto da un pugno e cadeva battendo violentemente il capo a terra. Le sue condizioni apparivano subito gravi e veniva richiesto l’intervento del 118 che trasportava l’uomo prima al pronto soccorso di Novi Ligure e poi presso l’ospedale di Alessandria dove era ricoverato nel reparto di terapia intensiva in prognosi riservata per un forte trauma cerebrale. Domenica è stato dichiarato fuori pericolo ma la prognosi resta tuttora riservata. Intanto sono proseguite le indagini dei carabinieri che hanno identificato l’aggressore un alessandrino denunciato per lesioni personali.   

 

Sanzioni pecuniarie

 

Nei giorni scorsi il comune di Tortona ha emesso due ordinanze per altrettante sanzioni pecuniarie a causa di illeciti nelle opere edili. La prima è stata emessa a carico di Dario Capogrosso, responsabile dell’azienda agricola Il Pastore Transumante, che ha disponibilità di alcuni terreni siti in località Val Praga, che aveva richiesto la compatibilità ambientale di alcune opere eseguite senza alcun titolo. “I lavori consistono nel posizionamento di una recinzione costituita da pali in legno e rete metallica di altezza 1,8 metri con relativo scavo per una lunghezza di 670 metri in parte all’interno di un’area boscata ed in parte su prato”. Visti i pareri necessari, tutti favorevoli, l’ammontare della sanzione “è stato fissato nel maggior valore tra il profitto conseguito ed il danno ambientale arrecato, calcolato con perizia di stima in 2.650 euro”. L’altra sanzione pecuniaria, di 13.520 euro, è stata emessa nei confronti di Carla e Margherita Franco che hanno chiesto la regolarizzazione di opere edili realizzate senza titolo in strada Montebuffone 2 e precisamente: “trasformazione con opere di locali ad uso magazzino ad uso abitazione; modifica dei prospetti con spostamento e realizzazione di nuove aperture e formazione balconcino; modifiche delle distribuzioni interne”. Contro entrambe le ordinanze gli interessati possono fare ricorso al Tar.

 

Incendio doloso?

 

Verso le 2 di mercoledì 17 un incendio si è sviluppato nella legnaia di Gabriele Poloni di 43 anni, sita in strada Diletta nella periferia nord della città. I vigili del fuoco sono intervenuti in forze e sono riusciti a circoscrivere le fiamme. Danni non ancora valutati ma pare accertato che il fuoco sia stato appiccato e non sia accidentale.

 

Investita sulla strisce

 

Il fatto è avvenuto poco prima delle 7 di lunedì 15 novembre in via Marsala all’altezza dell’incrocio con corso Cavour. Il 56enne Giancarlo Tammone abitante a Spineto Scrivia alla guida di una Clio ha investito la 53enne Marina Gagliardo, abitante in via Marsala, che stava accingendosi ad attraversare sulle strisce. La donna è stata ricoverata in ospedale per alcune fratture con prognosi di 30 giorni.

 

Le farmacie contro la violenza sulle donne

 

Il 28 giugno scorso il consiglio comunale tortonese approvò all’unanimità una mozione presentata dai consiglieri di minoranza per “l’introduzione dello scontrino salvavita che riporta i numeri telefonici delle reti antiviolenza”. In questi giorni, proprio in ricorrenza del 25 novembre, giornata contro la violenza sulla donna, quasi tutte le farmacie della città Bidone, Zerba, Centrale, Moderna e Destefanis sicuramente hanno messo in pratica questa iniziativa con la scritta “se sei vittima di stalking o violenza chiama 1522”. Una bella iniziativa sperando che non ci sia mai bisogno di metterla in pratica!

 

D’autunno cadono le foglie, ma bisogna pulire!

 

D’autunno cadono le foglie. Lo sappiamo tutti, ma proprio perché lo sappiamo tutti sarebbe bello che Gestione Ambiente si organizzasse un poco e facesse un servizio migliore alla città. Abbiamo già pubblicato, alcune settimane fa, una fotografia scattata a Città Giardino, ora, inviateci da un lettore, pubblichiamo una foto, scattata in viale Kennedy, a poca distanza dalla sede della società che dovrebbe pulire le strade cittadine ed una sempre a Città Giardino dinnanzi all’ingresso dell’ospedale.

 

In due sul monopattino: multato

 

Più serrati i controlli da parte della polizia stradale nel tratto fra Tortona e Rivalta Scrivia molto trafficato in determinati orari della giornata da persone che si recano al lavoro in bicicletta o in monopattino elettrico. Nei giorni scorsi una pattuglia ha notato, a bordo strada sulla statale 10 nei pressi della città, un monopattino con a bordo due persone, di nazionalità straniera che, provenienti da Tortona si stavano recando all’Interporto. Il mezzo è stato fermato ed il conducente multato di 100 euro. Questo perché sul monopattino è vietato il trasporto di passeggeri. Inoltre, in caso di scarsa visibilità, ricorda la polizia è obbligatorio indossare giubbotti catarifrangenti per la propria ed altrui sicurezza.   

 

Black out in città

 

Nella serata di venerdì scorso 12 novembre un black out si è verificato nelle vie Marsala, San Giovanni Bosco e in parte di via Fiamberti. Il disagio è durato alcune ore e poi la luce è tornata.