ALESSANDRA MILEA VINCITRICE DI “I GIOVANI E LE SCIENZE” 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   04/05/2022 00:00:04 

 

Tra il 9 e l’11 aprile si è tenuta a Milano la 33ª edizione del concorso “I giovani e le scienze”. Tra i progetti presentati anche un’innovativa proposta per eliminare i residui degli erbicidi dei corsi d’acqua condotta da tre studenti rispettivamente di Marconi di Tortona, Sobrero di Casale e Fermi di Mantova. Tra i protagonisti Alessandra Milea (foto) frequentante il quarto anno del corso Chimica dei materiali e biotecnologie del Marconi. L’attività sperimentale si è potuta svolgere sia in smart working, sia in presenza grazie alla supervisione delle docenti referenti, Prof.sse Elisabetta Gaita e Nadia Semino e al team di ricerca dell’Università del Piemonte Orientale. “Non è stato semplice collaborare - ci racconta Alessandra - non ci conoscevamo prima, ma accumunati dalla volontà di fare qualcosa di nuovo per la ricerca abbiamo ottimizzato il tempo organizzando i compiti e le attività di ciascuno”. Nel primo giorno della manifestazione, i finalisti sono giunti a Milano in mattinata per l’allestimento degli stands. Nel pomeriggio i progetti sono stati esposti ai giudici sia in lingua italiana che in inglese. “All’inizio pensavo di non ricordare nulla, ma appena il primo giudice mi ha posto la prima domanda, mi sono subito tranquillizzata ed ho iniziato ad esporre la mia parte sul  progetto concertata con i miei compagni di lavoro e anche loro sono stati molto sicuri e chiari nell’esposizione”. Successivamente gli studenti hanno assistito alla conferenza “Una scommessa per il futuro”, riguardante la gestione dei rifiuti pericolosi in collaborazione con Scitec-Cnr e la Società Chimica Italiana. Il giorno successivo la Fast (Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche) ha organizzato un'uscita al museo della Scienza e della Tecnica dando modo agli studenti di partecipare alla conferenza “Uno sguardo sulla fisica a diverse prospettive”. Durante l’ultima giornata l'esposizione è stata aperta al pubblico e successivamente si è svolta la tanto attesa premiazione. “In quel momento ci si sentiva a proprio agio, come se fossimo una grande famiglia accomunati dagli stessi obiettivi scientifici e dalla gratitudine verso gli insegnanti che ci hanno supportato durante il nostro percorso. L’esperienza è stata bellissima e abbiamo ricevuto l’accreditamento per la partecipazione alla fiera internazionale di musica, scienza e ingegneria che si terrà in Turchia, e il certificato della Science Champion Award”.

Letizia Magistretti, 4ªAA

Chimica dei Materiali 

e Biotecnologie

I.I.S. Marconi