LA PAGINA DI CASTELNUOVO SCRIVIA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   11/05/2022 00:00:01 

 

Crisi Menci (ex Acerbi) spiragli di apertura - Incontro sindaco - proprietà

 

Si è tenuto nella mattinata di giovedì il tanto atteso incontro tra il sindaco Gianni Tagliani e la proprietà del gruppo Menci, rappresentato dall'amministratore delegato Marco Menci e dal direttore esecutivo Massimo Menci. Al vertice erano presenti anche il rappresentante provinciale Uim, Antonio Bordon, il segretario provinciale della Fiom, Maurizio Cantello e per le rappresentanze sindacali aziendali, Stefano Casasco, Franco Balduzzi e Maurizio Pitzaris. Stante la situazione di crisi generalizzata si è convenuto sulla necessità di trovare una soluzione che possa garantire equamente gli interessi della proprietà e dei lavoratori. Il sindaco Tagliani ha ribadito la storicità di questa realtà imprenditoriale per Castelnuovo, e più in generale, per l'intero Tortonese. Di qui l'importanza di tutelare il più possibile i posti di lavoro e garantire altresì progetti di sviluppo a media-lunga scadenza. 

Helenio Pasquali

 

Piantati 50 olmi al parco dei neonati

 

Martedì mattina due classi di prima media, sezioni A e B, accompagnate dal dirigente scolastico, Gaetano Mallia e dai rispettivi insegnanti, hanno provveduto, presso il parco dei neonati, alla piantumazione e successiva irrigazione di circa 50 piante di olmi. I partecipanti, suddivisi in gruppi composti da cinque ragazzi ciascuno e coadiuvati dai volontari del Gruppo Ambiente, sono rimasti molto entusiasti di questa uscita, apprezzando l'iniziativa che avrà un seguito. Erano presenti anche due giovani guardiaparco, il sindaco Gianni Tagliani ed il vice Paola Pisa. Intanto sono aperte le iscrizioni per la "Merenda di Primavera" organizzata sempre dal Gruppo Ambiente, in programma domenica prossima 15 maggio a partire dalle ore 15,30 presso il Parco Scrivia: buon salame, buon vino, grigliata, dolci fatti in casa e altre specialità per stare in compagnia. Chi volesse prenotare può rivolgersi a Carluccio Torti (339 2424666), Gianni Girani (333 1029147), Sante Orpianesi (340 2349096) entro e non oltre martedì 10 maggio.

Helenio Pasquali

 

Serata in sala Pessini dedicata alla flora e alla fauna a Scrivia

 

Dopo il weekend del 25 aprile che ha visto la collaborazione di Cantiere Cultura e Anpi, è stata la volta delle iniziative programmate all'insegna del "green" con i volontari del Gruppo Ambiente, in collaborazione con l'Area protetta del Po vercellese-alessandrino. Venerdì 29 aprile in sala Pessini si è tenuta una serata dedicata alle orchidee, alla flora ed alla fauna a Scrivia. Dopo l'introduzione di Gian Piero Vignoli, coordinatore di Cantiere Cultura e consigliere comunale con delega alla cultura, è stata la nostra concittadina Rita Corino, appassionata ed esperta di botanica, a presentare i relatori della serata partendo da Paola Palazzolo, guardiaparco del Parco del Po, che si è concentrata sulle specie, molte delle quali rare, di orchidee selvatiche che fioriscono nei prati aridi delle sponde della Scrivia; quindi Bruno De Faveri, fotografo naturalista, che ha proiettato una suggestiva sequenza fotografica relativa all'habitat faunistico del Parco e Maria Tabbone, a tutti nota come "la maestra Maria" per aver "fatto crescere" tanti bambini castelnovesi alla scuola dell'Infanzia, che ha illustrato "i trucchi" per far rifiorire rigogliosamente le orchidee da appartamento delle quali possiede un'infinità di specie. La serata si è conclusa con un apprezzato momento conviviale allestito da Marì Botta Gavio con le sue prelibatezze.

 

In foto: Maria Tabbone con Rita Corino; Bruno De Faveri e parte del pubblico presente

Helenio Pasquali

(Foto Luigi Bloise)

 

Il consigliere Giovanni Ferrari scrive al sindaco - Crisi ex Acerbi era da risolvere

 

Egregio Direttore,

Le chiedo uno spazio, per il quale la ringrazio anticipatamente, al fine di poter commentare il punto del sindaco Tagliani sulla situazione della Acerbi gruppo Menci presente nella pagina di Sette Giorni di Castelnuovo accanto al commento sull'area industriale della scorsa settimana. Le parole del sindaco accoppiate a quanto scritto sul giornale del comune sullo stesso argomento ci spiegano indirettamente quali siano le attenzioni dell’amministrazione verso lo sviluppo industriale del paese, premesso che la difesa dello sviluppo delle aziende industriali italiane è una priorità della difesa dell'integrità dell'Italia stessa ed un dovere della amministrazione centrale e locale. Le poche righe, con tono vagamente interrogativo e per nulla chiare, pur avendo in consiglio comunale un esponente della Rsu della fabbrica e quindi a conoscenza della situazione, sollevano degli interrogativi francamente poco consoni alla realtà dei fatti e alla statura dell'amanuense del giornale. La Menci & C. spa nasce nel 1927 a Castiglion Fiorentino, in provincia di Arezzo, su iniziativa di Geremia Menci, un abile fabbro artigiano. Oggi Menci Group è presente in Italia in tre stabilimenti: la sede storica di Castiglion F.no (AR), con un’area totale di 100 mila metri quadrati e più di 150 dipendenti, quella di Alkom ad Arcole (VR), specializzata nel Trasporto Carburanti e quella di Zorzi 2.0 a Treviso con un’area totale di 80 mila metri quadrati. La famiglia Acerbi, dopo quasi 60 anni di storia e 4 generazioni di imprenditori, ha venduto la Acerbi Industrials Vehicles srl, che produce cisterne per il trasporto di carburante e g.p.l., al gruppo Menci. Quindi la Menci acquista Acerbi Industrials Vehicles srl, e affitta il capannone di quasi 60 anni di vita dalla Acerbi. Ora con lo sviluppo dell'area logistica in sinergia tra il Piemonte e la Liguria, TAV e Terzo valico, dove a breve viaggeranno le merci d'Europa, si incontrano proprio nel Basso Piemonte, provincia di Alessandria e di Asti. E noi abbiamo approvato una graduatoria di comuni che trasmettiamo a Roma perché diventino zone logistiche “speciali". Si parla del 2025/ 2026. I territori del nostro paese ed altri limitrofi, saranno nella fascia di sviluppo del polo logistico, fascia che dà diritto ad avere contributi per costruzione/rifacimento infrastrutture per la logistica. Ora si può pensare, forse sì o forse no, che alcuni capannoni dell'area industriale possano entrare in questa prospettiva e di conseguenza, la Menci, dopo aver fatto un investimento notevole, si troverebbe senza una sede operativa e senza la possibilità di produrre pur avendo commesse. Se avesse voluto solo il marchio, non avrebbe investito, perché il marchio non è solo un nome storico, ma è anche soprattutto l'insieme degli skills delle maestranze e dell'indotto che non si può nè clonare nè ricreare in poco tempo. Questo quadro non trapela dalle parole del direttore del giornale del comune. Un tempo le crisi dell'Acerbi venivano risolte sul tavolo del sindaco. Ora sembra che lo stesso non sia più interessato ad una soluzione di questa "crisi". Forse perché ha trovato un'altra soluzione? A parte questo dettaglio, sembra che la soluzione del problema sia quella di trovare un capannone dove trasferire le attività produttive della Acerbi Menci group. Il sindaco/direttore del giornale del comune, dopo aver pubblicato i due articoli sopra citati, pieni di forse sì, forse no, afferma che l'amministrazione è disponibile a supportare i lavoratori nel trovare una soluzione. Come potrebbe o forse meglio avrebbe potuto l'amministrazione comunale dare un contributo a risolvere il problema? E qui si ritorna al punto 10 dell'o.d.g. del consiglio comunale del 31/03 sull'area industriale, il mancato sviluppo della stessa, e il mancato controllo sulla edificazione dei lotti che avevano ricevuto anche il contributo pubblico, i capannoni mancanti. Quante altre occasioni sono state perse? Inutile ora piangere sul latte versato. E non basterà un parere di un avvocato, a ridurre o cancellare i danni all'area e allo sviluppo del paese!

Consigliere comunale

Giovanni Ferrari

 

Dal 20 al 22 maggio torna la festa medievale

 

Dopo due anni di stop torna la festa medievale con un programma che comprende il weekend dal 20 al 22 maggio ed il prolungamento della mostra diffusa in Castello, anche per quello successivo, dedicata al pittore castelnovese Alessandro Berri. Si ritorna ai primi anni quando veniva organizzato il banchetto medievale in piazza. Un momento conviviale collettivo che sarà organizzato proprio di fronte al castello in una cornice davvero suggestiva con letture delle novelle del Bandello, musica della Cappella Musicale Viscontea, tende, accampamenti e spettacoli. La domenica sarà dedicata alla celebrazione del santo e ai bambini con giochi di un tempo e animazione. Per il banchetto di sabato sera le prenotazioni si aprono sabato 9 maggio presso la biblioteca Soldini, telefono 0131/826754. Cento i posti disponibili. Il contributo è di 18 euro e il ricavato sarà destinato alle famiglie ucraine ospitate in paese.  

 

In finale ai campionati Bocconi

 

Tabata Alessandrini, classe 2A media Baxilio, si è classificata al primo posto alle semifinali dei Campionati Internazionali di giochi matematici organizzati dall'Università Bocconi di Milano. Uno splendido risultato che le permetterà di partecipare alla finale nazionale di sabato 14 maggio a Milano. Molto soddisfatta la sua insegnante di matematica, prof.ssa Michela Colonna, ma tutta la scuola è orgogliosa di questa grande performance di Tabata che permette al nostro Istituto Comprensivo di essere rappresentato in finale ad uno degli appuntamenti più ambiti e prestigiosi che vedranno la partecipazione di studenti provenienti da tutta Italia. Brava Tabata e in bocca al lupo per la finale!

Helenio Pasquali

 

Oltre 150 i camminatori di domenica

 

Domenica 1° maggio, 14.30-18, una fiumana di partecipanti, oltre 150, provenienti anche dai centri limitrofi, presenti anche gli amici ucraini giunti da poche settimane in paese, si è lentamente snodata lungo la Scrivia per una passeggiata naturalistica da ponte a ponte con le spiegazioni di Paola Palazzolo, Bruno De Faveri e Gianni Bruni. Al termine merenda offerta dal Gruppo Ambiente, crostate di Emma Prima e gadgets delle farmaciste Federica Incutti e Alessandra Vita.

 

Prima Comunione per 16 bambini

 

Domenica mattina sedici bambini hanno ricevuto la Prima Comunione. I neo-comunicati, seguiti dalle catechiste Emiliana Balduzzi e Franca Ravelli, sono: Mattia Angeleri, Cristina Balduzzi, Matteo Chiesa, Giulio Ferrari, Emma Guerrini, Simone Mercurio, Giorgia Milanese, Amelia Mocka, Melania Musarò, Martina Pellizza, Azzurra Pertusi, Rebecca Prospato, Giulia Rossi, Mattia Solari, Andrea Vecchi, Michael Vitaliano. Alla cerimonia erano presenti anche le insegnanti Tamara Di Gaetano, Alessandra Gatti, Giovanna Maggi e Michela Tollentino. Il secondo gruppo di Prime Comunioni sarà domenica prossima 15 maggio sempre alle ore 11.

Helenio Pasquali

(Foto: Fabio Bellinzoni)

 

Concessione idrica

 

La Regione ha dato il proprio assenso alla concessione preferenziale di derivazione acque sotterranee tramite un pozzo in falda superficiale ad uso agricolo a favore della ditta Lina Guglielmone. La concessione è accordata per 30 anni nella misura massima di 20 l/s, media di 0,31 l/s. L’acqua viene utilizzata per irrigare in parte a pioggia e in parte a goccia circa 0,90 ettari di terreni.