LA PAGINA FLASH DI SETTE GIORNI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   13/05/2022 11:23:00 

 

Omicidio di Alberto Faravelli: in carcere il responsabile - La vittima era nipote di Remo Panario, fu il cantante prodigio Albertino

 

Poco dopo l’una di lunedì 9 maggio il tortonese Alberto Faravelli, di 69 anni (ne avrebbe compiuti 70 in autunno) è stato trovato riverso a terra, morto con il cranio fracassato, all’interno dell’Hotel Londra al n. 51 di corso Cavallotti ad Alessandria, dove faceva il portiere notturno, hotel vicino alla stazione ferroviaria. Proprio da lì verrà il suo assassino. Le indagini dei carabinieri sono state molto celeri e già a fine mattina un uomo, Giuseppe Proietto Aiello, di 46 anni, senza fissa dimora e già conosciuto dagli uomini dell’Arma, veniva interrogato in caserma. A fine giornata il magistrato ne ordinava il fermo e l’uomo, che dopo 7 ore di interrogatorio ha ammesso di aver ucciso Faravelli senza però spiegarne il motivo, è stato portato in carcere. In un primo momento sembrava che l’aggressore fosse un vagabondo di passaggio perché Aiello risultava residente presso la casa comunale di Alessandria, indirizzo fittizio che viene dato ai senza fissa dimora…

 

Dal Pnrr al Cisa 2,3 milioni di euro per finanziare una serie di progetti

 

Il Ministero del Lavoro ha approvato la graduatoria dei progetti presentati per la misura 5 del Pnrr relativa all’inclusione sociale: al Cisa di Tortona andranno 2.300.000 euro. Le risorse maggiori saranno finalizzate a percorsi di autonomia per persone con disabilità, alla povertà estrema e ad iniziative di sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità di famiglie e bambini, gestite interamente dal Consorzio. Le altre linee di azione volte al rafforzamento dell’assistenza domiciliare a favore dei soggetti anziani e la prevenzione, con la gestione dello stress tra gli operatori sociali, sono state finanziate grazie al lavoro di rete con gli enti gestori del territorio alessandrino…

 

Deserta la gara per il pronto soccorso - Chiamati in aiuto i privati che si sono dichiarati disponibili

 

Come sapete dalla riapertura dello scorso settembre il pronto soccorso cittadino, un solo box, un solo medico di turno coadiuvato alla bisogna dai colleghi della medicina, usufruiva dei servizi di una cooperativa, servizi spesso criticati. L’Asl ha recentemente messo a gara la gestione del pronto soccorso tortonese e di quello di Novi Ligure, ma nessuno si è fatto avanti. Sarà quindi necessario che il direttore generale Vercellino proroghi l’affidamento alla cooperativa che già opera, ma ancora una volta si tratta di un’operazione tampone. E così il tanto proclamato rilancio del nostro ospedale (ricordate, sia Icardi, che Chiodi ci hanno detto che “Tortona ha dato tanto, è tempo di ripagarla”) rischia di rimanere una chimera e nulla più. La sanità piemontese è sempre in balìa, quindi, della scarsa lungimiranza dei politici che l’hanno amministrata, gravata da debiti sempre forti, con una mobilità passiva verso la Lombardia che ormai, nella nostra zona, raggiunge livelli altissimi con costi elevati che, probabilmente, alla lunga la Regione non potrà sopportare…

 

Cinesi le pompe “Made in Italy” - Coinvolta una società con sede a Tortona

 

Un maxi sequestro di pompe idrauliche è stato eseguito nei giorni scorsi dalle Fiamme Gialle di Savona. Complessivamente sono state sequestrate 1.726 pompe custodite in magazzini, uno in provincia di Padova, l’altro a Tortona, presso una società con sede legale a Voghera ed unità locale in città, specializzata nella commercializzazione di elettropompe idrauliche nel Nord Africa e Medio Oriente. L’indagine era iniziata nei porti di Savona e Vado Ligure a seguito del controllo di un container ove erano stoccate le autopompe, prodotte ed importate da un gruppo cinese, leader mondiale per questo tipo di macchinario…

 

Sospensiva del Tar per il consorzio Research

 

Nei giorni scorsi il Tar di Salerno ha concesso la sospensiva dell’interdittiva antimafia al consorzio che ha realizzato la deviazione della statale per Alessandria in località Fornaciotti e non aperta proprio per l’intervento della magistratura amministrativa, fissando la trattazione nel merito per l’8 giugno prossimo: è probabile dunque che la strada appena costruita rimanga ancora chiusa al traffico.

 

Luciano Mariano riconfermato presidente Fondazione Cr Al

 

Il tortonese Luciano Mariano è stato riconfermato nella giornata di giovedì 12 per altri 4 anni alla presidenza della Fondazione. Suo vice un altro tortonese, d’adozione, l’avvocato Cesare Rossini. Nel consiglio siedono anche la dottoressa Giovanna Maria Debernardi, il professor Egidio Rangone e l’architetto Rossana Balduzzi. Buon lavoro!

 

Il primo Quaderno della Resistenza Anpi dedicato all’avv. Adriano Bianchi

 

Venerdì prossimo 20 maggio alle 18 nella sala conferenze della biblioteca civica sarà presentato il primo Quaderno della Resistenza edito dall’Anpi di Tortona e stampato a cura di Editrice Sette Giorni srl, dal titolo “Adriano Bianchi, valori che non mutano col scender della sera”. Saranno presenti gli autori del testo con presentazione da parte di Giovanna Bianchi e Marco Balossino. Di seguito il curriculum vitae dell’avvocato Bianchi, medaglia d’argento al valor militare, tratto dal Quaderno. Adriano Bianchi nasce a Tortona il 24 luglio 1922 da una famiglia di agricoltori-coltivatori, primo di 8 figli. Sposa Teresa Pedenovi, ha due figli, Giovanna insegnante di italiano delle scuole superiori, e Massimo, avvocato; ha tre nipoti: Tommaso, Giovanni, Carlotta…

 

Covid in ritirata

 

I numeri dicono che il contagio da Covid-19 sta regredendo abbastanza rapidamente, almeno nella nostra regione. Nell’ultima settimana di aprile i contagi medi giornalieri erano 2.887, nella prima settimana di maggio si sono stabilizzati su 2.318, ben 569 contagi in meno. In provincia i numeri erano 281 quindici giorni fa, 218 la scorsa settimana. Se invece delle medie giornaliere si guarda ai numeri totali negli ultimi 7 giorni i contagiati in Piemonte sono stati 16.225, ben 4.210 in meno rispetto alla settimana precedente, mentre in provincia la differenza è stata di 501 contagi, 1.523 contro i 1.965 di fine aprile. Per quanto riguarda Tortona i contagiati sono 148 pari a 5,42 ogni 1.000 abitanti (erano rispettivamente 182 e 6,67) e allo 0,54% (0,67%); insomma una diminuzione ma non così rilevante come in altri centri della zona. Se poi guardiano allo stesso periodo dello scorso anno il paragone rimane improponibile: nel 2021 i contagi erano solamente 38. Praticamente invariato il numero dei ricoverati negli ospedali della provincia: 69 contro i 68 della settimana precedente, con una diminuzione da 21 a 17 per l’ospedale tortonese con 1 ricoverato in terapia intensiva e 16 in media intensità…

 

Anxia Lytics sempre al top - Ora sono secondi

 

Venerdì 13 maggio si terrà la penultima puntata di “The Band” talent show di Carlo Conti in onda su Rai1 che vede fra i protagonisti il gruppo tortonese Anxia Lytics composto da Luca, Nicolas, Samuele e Alessia. Nella puntata di “The Band” di venerdì 6, gli Anxia Lytics hanno interpretato “Giudizi universali” di Samuele Bersani (premio della critica “Mia Martini” al festival di Sanremo del 1998), piazzandosi quarti con 50 punti, dietro a Jf Band, Achtung Babies e Isoladellerose al primo posto. In classifica generale gli Anxia Lytics sono ora al secondo posto con 132 punti, al primo Isoladellerose con 136; seguono Cherry Bombs 126, Achtung Babies 122, Mons 118, Jf Band 118, Living Dolls 111 e N’Ice Creams 104. La più critica sulla performance del gruppo tortonese Asia Argento mentre positivi i giudizi di Gianna Nannini e Carlo Verdone al quale è piaciuta soprattutto la performance della vocalist Alessia.

 

Dalla Regione Piemonte mezzo milione di euro per lo Scrivia

 

La Regione Piemonte, attraverso l’assessorato alle Opere Pubbliche, ha stanziato più di 17 milioni di euro con i quali si potranno realizzare 40 interventi di sistemazione idraulica per evitare la ripetizione di esondazioni di fiumi e torrenti. I contributi serviranno per lavori di difese spondali, rialzi arginali e ripristino della funzionalità idraulica del reticolo naturale ed artificiale. Due gli interventi finanziati in provincia di Alessandria: uno per due milioni di euro nel capoluogo sulle sponde del Tanaro e l’altro a Castelnuovo Scrivia, per mezzo milione, in prossimità del ponte sul torrente Scrivia per realizzare una scogliera e rimodulare il materiale d’alveo. I contributi attingono al fondo del Dipartimento nazionale Casa Italia, che integra i contributi già normalmente utilizzati, e va ad aggiungersi alle opportunità di finanziamento che la Regione è riuscita a mettere in campo fino ad ora per far fronte agli ingentissimi danni delle alluvioni tra il 2019 e il 2020. E che è stato utilizzato sulla base delle richieste dell’Aipo e dei comuni vagliate dai funzionari dei settori decentrati…

 

Intervista a Beniamino Gavio - “Ai playoff può succedere di tutto. La Cittadella va avanti e spero che prima di tutto sia volano per Tortona e Tortonese. Ragioniamo sull’Europa”

 

Con la vittoria a Brindisi nell’ultima giornata di regular season e la concomitante sconfitta di Venezia con Milano, il Derthona ha clamorosamente chiuso il primo anno in Serie A in 4ª posizione, risultato impensabile ad inizio stagione, che garantisce ai bianconeri la partecipazione ai playoff con il vantaggio del campo e li metterà di fronte ad una avversaria blasonata e di grande talento come Venezia, ma non certo insuperabile come Virtus, Milano o la Brescia di questa stagione. Sette Giorni ha raggiunto l’artefice principale di questa cavalcata, Beniamino Gavio, che con la sua passione ed i suoi investimenti ha portato il Derthona e Tortona nel gotha del basket italiano.   

 

Buongiorno dottore, domenica partono i playoff, ci avrebbe creduto ad inizio anno se le avessero detto che il Derthona avrebbe chiuso quarto dietro solo a corazzate? “Sicuramente ad inizio anno nessuno ci credeva! Siamo partiti a fare questo primo anno di Serie A e volevamo capire bene il campionato, capire le nostre possibilità e avevamo posto come obiettivo iniziale la salvezza. Poi nel corso della regular season qualche pensierino lo abbiamo fatto. Nemmeno pensavamo di arrivare quarti, siamo stati anche fortunati della vittoria di Milano su Venezia all’ultima giornata che ci ha anche garantito il fattore campo”…

 

Serie A - Playoff -  Quarti di finale - “Vivere al massimo una gara alla volta”

 

Domenica sera a Casale, ore 19, il sogno diventa realtà quando si alzerà la palla a due della prima gara del primo turno playoff fra Derthona e Venezia. La prima, storica, apparizione dei leoni sul palco più importante del basket in Italia, un orgoglio per la società ma per tutta la città che godrà di una visibilità ancora maggiore. Per presentare al meglio la sfida abbiamo avvicinato il grande artefice della cavalcata che ha portato i leoni fino al top, coach Ramondino. Puoi spiegare ai nostri lettori cosa significa basket da playoff? “Playoff significa un altro mondo rispetto alla stagione regolare, un livello di preparazione altissimo ed un peso maggiore della gare che saranno più fisiche e in cui anche l’arbitraggio cambierà. Importante sarà l’aspetto mentale, avere consistenza e continuità”. Quanto conta il vantaggio del campo? “Non saprei, spero conti anche se spesso è saltato, basti guardare ai nostri playoff dello scorso anno. Non bisogna contare solo su quello”…

 

Autosped: semifinale con Udine

 

Sarà Delser Udine - Autosped Bcc la semifinale playoff della parte bassa del tabellone: battendo Ponzano in gara 3 le friulane si sono conquistate il diritto di sfidare le giraffe nella serie che, al meglio delle 3 partite, concederà alla vincente di conquistare la finale che metterà in palio la promozione in Serie A. La gara di andata si giocherà sabato 14 (ore 20,30) a Udine mentre quella di ritorno andrà in scena il mercoledì successivo (18 maggio) a Voghera; l’eventuale gara 3 invece è prevista per domenica 22 (ore 18). La stesura del calendario è stata resa più complicata dalla partecipazione della formazione Under 19 castelnovese al concentramento interzona (in programma, salvo diverse indicazioni, nei giorno 16-17 e 18 maggio); come è noto alcune componenti della squadra di Martinelli sono stabilmente parte del gruppo diretto da coach Balduzzi… 

 

Derthona, a Novara per i playoff! - Società: Toso lascia? Chi sarà il nuovo presidente? Il nuovo ds? Mister Zichella rimane?

 

Siamo arrivati alla fine della corsa, e che gara! Alla vigilia dell’ultimo match stagionale che i leoni giocheranno domenica sul campo del Novara, già promossa in Serie C, per i bianconeri c’è ancora in palio la partecipazione ai playoff, un “premio” che sarebbe la ciliegina finale su una stagione che i tifosi ricorderanno con piacere per le vittorie e per il grande impegno che tutte le componenti del gruppo hanno messo in campo. Dopo Novara poi inizierà il solito circo del mercato con tante incognite per il Derthona. Zichella, elemento fondamentale di questa cavalcata, avendo ottenuto un totale di 80 punti in una stagione e mezza con una media di 1,54 a gara, ha ancora un anno di contratto ed ha manifestato più volte pubblicamente la volontà di rimanere a Tortona, una città che lo ha accolto e dove si è trovato come a casa e dove accetterebbe anche una riduzione del budget. Pare però che la società sembri intenzionata a cambiare ed abbia già contattato vari allenatori di categoria forse non calcolando che il mister torinese, dopo aver salvato con ampio margine la squadra la scorsa stagione, quest’anno, con un budget nettamente inferiore ed una rosa risicata, ha tenuto testa alle corazzate del girone che vantano investimenti faraonici e giocatori di categoria superiore…

 

Intervista a Francesco Teti - “Nel Derthona ho provato emozioni sconosciute. A Novara sarà molto dura ma non impossibile”

 

Sette Giorni ha incontrato il capitano del Derthona Francesco Teti per una chiacchierata sulla stagione che si concluderà domenica a Novara, e sul futuro del portiere bianconero. Buongiorno capitano parlaci di questa stagione, come l’hai vissuta? “E’ stata una stagione entusiasmante. Siamo partiti per salvarci, poi abbiamo migliorato l’obiettivo cercando di fare più punti della scorsa ed ora ci siamo abituati a puntare al grande traguardo dei playoff. Siamo sempre stati lì, ora dobbiamo completare l’opera. Sarebbe straordinario, una prima volta per il Derthona, se non capitasse ci sarebbe delusione certo ma anche un grande orgoglio per quanto fatto”. Siete arrivati alla fine un po’ stanchi vero? La rosa ridotta ha influito? “Siamo arrivati stanchi per le tante partite e per i tanti infrasettimanali dovuti ai recuperi ed alla Coppa. Abbiamo giocato gare importanti con assenze pesanti nei «vecchi» ed è evidente che siamo un po’ stanchi ed acciaccati e questo sta influendo sui risultati”…

 

1ª Categoria - Girone G - Cassano corsaro a Tassarolo

 

Tassarolo-Cassano        0-1

 

Vittoria fondamentale per il Cassano a Tassarolo, in uno scontro diretto per la salvezza che Montecucco e soci non potevano permettersi di sbagliare. Gara tesa con entrambe le squadre attente a non scoprirsi troppo e Cassano che sembra più arrembante nei primi minuti dove trova il goal (17’) che decide il match grazie ad un rigore di Giacomelli assegnato per fallo su Arsenie. Dopo il goal gli ospiti sprecano due occasioni con Bisio di testa, parato bene dal portiere di casa e Corsaletti che ancora di testa da buona posizione spara alto. Fiori è impegnato seriamente solo in una sola occasione ed il Cassano sale così a 26 punti sganciandosi dalla zona playout che rimane però vicinissima ad un solo punto…

 

2ª Categoria - Girone H - Sale può ancora chiudere 2º, Villetta a valanga, la Vigu si butta via, Casalnoceto ko ad Acqui

 

Boschese-Sale    1-2

 

Un Sale mai domo regola la Boschese in trasferta e si garantisce matematicamente il terzo posto in classifica salendo a quota 57. I ragazzi di Cavagna ora, con due gare al termine, hanno ancora la possibilità, remota, di chiudere secondi, ma non dipende solo da loro, e nei playoff aspettano la Castelnovese che segue e 50. A Bosco Marengo sono i padroni di casa a partire meglio e andare in vantaggio di rigore ma i nerostellati, salvati un paio di volte da Ferrari, reagiscono dopo 30’ apatici e vanno al riposo sull’1-1 grazie ad un bel goal di Repetto in azione personale. Nella ripresa è un altro Sale che prende in mano il gioco e dopo un paio di occasioni sprecate trova la rete della vittoria con un colpo di testa di Conte al 38’. Prossimo turno in casa con il Villaromagnano (42)...

 

Villaromagnano-Pozzolese        9-1

 

I ragazzi di Zambosco non falliscono l’appuntamento e seppelliscono sotto 9 reti la malcapitata Pozzolese che ha subìto ben 107 goal in stagione e mai vinto una gara. Il 5-0 di fine primo tempo era già una sentenza ma nella ripresa i rossoblù non si sono fermati ed hanno calato un poker. Mattatori di giornata Mangione, Pegorari e Carchidi autori di una doppietta, De Marco, Gemme e Viraszto con un centro a testa. Prossimo turno a Sale (57)…

 

Bistagno-Viguzzolese        1-1

 

Pessima gara dei granata di Vigu che probabilmente sottovalutano l’impegno e vengono fermati 1-1 dal Bistagno che fino ad oggi aveva totalizzato solo 9 punti in 27 giornate. Avanti 1-0 grazie alla rete di Balestrero al 35’ i granata non riescono a chiudere il match e vengono beffati da Imami che spegne definitivamente i sogni playoff dei granata. Prossimo turno in casa con la Fortitudo (41)…

 

Atletico Acqui-Casalnoceto        2-0

 

Niente da fare per i falchi di mister Sartori che sul campo della seconda forza del girone giocano una buona gara, nonostante tantissime assenze, ma vengono battuti 2-0 e rimangono a 32 punti. “Avevamo tanti giocatori fuori e a mezzo servizio - dice il mister - abbiamo fatto giocare due 2005 ed un 2004 e siamo contenti di come si sono comportati”. Prossimo turno ad Alessandria con la Bevingros (32)…

 

Dopo il 4-1 al Cassine, la Caste è pronta per la grande volata

 

Castelnovese-Cassine        4-1

 

Avvio non proprio agevole per la Castelnovese che già dopo 25' di gioco si trova costretta a fare due cambi forzati per gli infortuni a Carlo Megardi, distorsione al ginocchio, ed Enrico Mastarone, uscito per una caviglia malconcia. Per entrambi recuperi molto difficili in vista delle ultime due di campionato. Ad aggravare la situazione sul versante infermeria anche le condizioni di Claudio Carosiello sempre alle prese con il suo problema alla spalla e di Davide Busseti il cui ginocchio è costantemente da monitorare. I ragazzi di Pippo Sterpi, però, sono ancora più forti di questi handicap e grazie anche agli ottimi innesti subentrati a gara in corso, superano in scioltezza il Cassine dell'ex Roberto Moiso che ci teneva tanto a tornare a Castelnuovo per mettere in difficoltà i bianconeri. Ma il suo progetto è cozzato contro la determinazione di Setti e compagni di proseguire speditamente la corsa verso i playoff…

 

2ª Categoria - Girone - Girone X - Riva promossa in 1ª!

 

Pontenizza-Rivanazzanese        1-4

 

Finalmente i termali salgono in Prima Categoria al termine di una partita giocata a senso unico contro un coriaceo Pontenizza, grazie ad un 4-1 che non ammette discussioni. La squadra di mister Piccinini ha dimostrato (soprattutto nella prima mezz’ora) di aver dimenticato la brutta battuta d’arresto della settimana precedente contro il Broni, segnando 4 reti fortemente volute, per poi controllare la gara senza grossi patemi d’animo. Adesso cominceranno i meritati festeggiamenti in attesa di riprogrammare il futuro…

 

3ª Categoria - Girone AL - Garbagna poker all’Aurora

 

Garbagna-Aurora        4-1

 

Tutto facile per i ragazzi di Di Caro che nella 24ª giornata liquidano con un poker l’Aurora di Pontecurone e si portano a 37 punti in 4ª posizione. L’Aurora invece non si sblocca e subisce la 21ª sconfitta stagionale rimanendo ancorata a quota 1 punto in classifica. Partono bene gli ospiti e si rendono pericolosi con Chilelli che prima sfiora il goal in contropiede e poco dopo, al 13’, è fermato solo dal palo. L’Aurora ne ha di più in avvio ed alla mezzora trova il meritato vantaggio sempre con Chilelli con una bella punizione a giro. Il Garbagna reagisce con Lenzi, che calcia a lato ed al 45’ trova il pareggio con Marcantonio che con un pallonetto batte Dottino e manda le squadra al riposo sull’1-1…

 

Endurance - WEC - Pier Guidi vince la 6h di Spa e riapre il mondiale

 

Pioggia e vento possono essere sempre un fattore a Spa e mai come questa volta, le pazze condizioni meteo delle Ardenne hanno rimescolato le carte della 6h che era in programma nel weekend, valida come 2ª prova del WEC 2022. Mentre nelle qualifiche la rossa ha avuto grossi problemi ed a causa del Bop penalizzante sembrava non avere possibilità per essere competitiva, in gara la pioggia ha ribaltato la situazione facendo emergere le doti di pilotaggio e di strategia rispetto a quelle legate alle prestazioni pure delle vetture, annullando parzialmente vantaggi e svantaggi del Balance of Performance. Nelle condizioni difficili, come spesso accade, la Ferrari e il suo muretto hanno fatto la differenza, permettendo alla casa di Maranello di ottenere il primo trionfo stagionale. La corsa è stata caratterizzata da tre bandiere rosse e numerose fasi di Safety Car, sia per l’abbondante acqua presente in pista, sia per i numerosi incidenti e le uscite di pista, tutti fortunatamente senza conseguenze…

 

Il resto delle notizie lo potete trovare su “Sette Giorni” attualmente in edicola o sul sito a partire da mercoledì 18 maggio