LA PAGINA DI CASTELNUOVO SCRIVIA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   22/06/2022 00:00:01 

 

Menci: “Noi ci siamo impegnati ma l’affitto agli Acerbi è oneroso”

 

I 43 dipendenti della Menci sono in attesa dell’incontro che si terrà il 21 giugno prossimo, così come stabilito al termine dell’assemblea di giovedì 8. Intanto la società, attraverso la voce del responsabile delle risorse umane, Simone Gemini, ha preso ufficialmente posizione sulla vicenda. Nell’intervista rilasciata ad un quotidiano toscano Gemini afferma: “E’ falso sostenere che prendiamo il marchio e ce ne andiamo e lo dimostra il fatto che sono quasi tre anni dall’acquisizione del ramo di azienda Acerbi che investiamo nella produzione, pur con mille difficoltà perché abbiamo ereditato una situazione complessa e nonostante questo abbiamo investito diversi milioni di euro per dare continuità alla produzione e quindi garantire lavoro ai dipendenti”. Poi c’è stata la pandemia e gli inevitabili contraccolpi economici ed a ciò si è aggiunta "l’intenzione della famiglia Acerbi, rimasta proprietaria dell’area e dello stabilimento, di destinare ad altro uso i beni immobili oppure, in alternativa, confermare la locazione attuale ma aumentando considerevolmente il canone. Per noi non è una proposta sostenibile”. L’alternativa, come noto, era quella di cercare in zona un capannone più piccolo ma per ora senza risultati e “se alla fine non sarà possibile, resteranno aperti tutti gli scenari”. Tra questi anche quello di proporre il trasferimento ai dipendenti negli stabilimenti di Treviso e Castiglion Fiorentino, ma questa dovrebbe essere l’ultima ipotesi. Infine la società non accetta l’accusa di voler affossare lo stabilimento; a Treviso “abbiamo acquistato un’azienda nel 2013 con 34 dipendenti, ora sono 92 con commesse sempre in aumento”. Appuntamento, forse l’ultimo prima della lotta, martedì prossimo.

 

La Consulta Giovanile con “AnimiAMO Castelnuovo”

 

Nel cortile di Palazzo Centurione si terrà domenica 19 giugno la prima iniziativa organizzata dalla Consulta Giovanile: "AnimiAMO Castelnuovo", con laboratori per bambini, musica dal vivo e un piccolo buffet. Dice Gaia Breglia, assessore alle politiche giovanili: "credo che questo titolo esprima un'idea ed un programma molto chiari: c'è bisogno di rianimare il paese che amiamo e lo scopo è proprio quello di riuscire a coinvolgere anche i nostri coetanei arrivati dall'Ucraina, che dopo aver partecipato al corso di alfabetizzazione, hanno acquisito maggior confidenza con la lingua italiana. Sono rimasta piacevolmente sorpresa - prosegue l'assessore Breglia - dalle numerose adesioni alla Consulta Giovanile, così come dalla sentita partecipazione e dall’impegno nel riordinare la zona dove si svolgerà la manifestazione, curando ogni minimo dettaglio e tutto ciò mi fa capire che ci stiamo muovendo nella giusta direzione". 

Helenio Pasquali

 

In foto:  le ragazze e i ragazzi della Consulta Giovanile con gli amici ucraini al lavoro per l'appuntamento di domenica

 

Ladri in azione

 

Venerdì nel primo mattino ignoti hanno colpito prendendo di mira l'abitazione di Roberto Zanchetta, strada Molino. I ladri riuscivano a tagliare l'inferriata sul retro della casa e, una volta entrati, asportavano circa 3 mila euro di denaro contante. Sempre nella mattinata di venerdì veniva forzata la porta di ingresso dell'abitazione di Angelo Vizza in via Marguati. I malviventi potrebbero essere stati disturbati perchè dall'alloggio sembrerebbe non essere stato asportato nulla.

 

Paese al buio all'alba di lunedì 13

 

Un serio guasto alla cabina elettrica di via San Damiano ha creato un blackout che ha interessato quasi l'intero paese tra le 4 e le 5,30 di lunedì 13. Sul posto sono prontamente intervenute due squadre di tecnici dell'Enel che hanno agito con tempestività garantendo il ritorno alla normalità già dopo un'ora dalla segnalazione. In sostanza sono ceduti dei componenti che hanno causato lo scoppio di un trasformatore. Le cause sono ancora ignote e i lavori per rimettere in sicurezza la cabina sono proseguiti anche nella giornata di martedì. Nel frattempo i tecnici continuano a monitorare il corretto funzionamento delle linee attraverso verifiche parallele per evitare il ripetersi di simili disagi.

 

Si dimette la presidente della pro loco

 

Di seguito riportiamo il comunicato ufficiale con il quale l'ormai ex presidente della Pro Loco Cristina Sottotetti ha rassegnato le dimissioni. “In seguito ad alcuni nuovi incarichi professionali ed impegni personali sopravvenuti, ho deciso di non proseguire con il mio incarico di presidente della Pro Loco di Castelnuovo Scrivia. Lo spirito che mi ha mosso in questa avventura, ovvero la volontà di contribuire al benessere della comunità nella quale vivo, rimane immutato. Sicuramente resterò a disposizione per qualsiasi ulteriore progetto o iniziativa che possa conciliarsi con i miei impegni”.

 

Notte bianca in parrocchia

 

Nello scorso weekend si è conclusa la settima edizione della Lunga Notte delle Chiese, a cui ha partecipato per la prima volta la parrocchiale Santi Pietro e Paolo. Ad intrattenere il pubblico i cori Beato Stefano Bandello e Santa Cecilia di Pieve del Cairo. Tra un brano e l’altro, presentati da Marì Botta Gavio, sono stati letti brevi testi di papa Francesco. Insieme ai coristi, i soprani Sara Bonini e Tomoko Okabe, il maestro Umberto Battegazzore al pianoforte, Guido Coscia all'organo e i violinisti Alessandra Molinari, Giuseppe Coronelli e Claudio Trovamala, sotto la direzione della prof.ssa Lorenza Lombardi.

 

Il cancello di palazzo Centurione chiude alle 20

 

Da sabato 18 giugno il cancello in ferro battuto di Palazzo Centurione si chiuderà automaticamente alle ore 20. Da quell’ora quindi sarà vietato l'accesso sia al cortile del palazzo che al parco giochi. 

 

In 120 alla 10ª Stracastelnovese

 

Nella serata di martedì 14 giugno, si è svolta la 10ª edizione della Stracatelnovese, gara podistica Uisp di 7 km che ha visto al via 120 concorrenti. Molto apprezzato il tracciato che nella nuova versione, dal 2019, si snoda nel parco dello Scrivia. La vittoria assoluta è andata a Davide Cane in 23.35 su Enrico Ponta (24.36) e Marco Parodi (24.49). Tra le donne vince Elehanna Silvani, che correva in casa col tempo di 30.12. Seconda Paola Zani (31.17) e terza Ilaria Prassolo (31.54). Nicola Calia vince la categoria G. Franca Re è prima nella categoria N. Piazzamenti significativi per Luca Fanelli (secondo cat.C), Valentina Frisone (quarta cat.N), Matteo Lunardi (ottavo cat.D), Luca Mandirola (settimo cat.F), Paolo Piccinini (ottavo cat.F), Mariasusy D’Agostino (quarta cat.M), Matteo Piombo (terzo cat.H), Nicola Leone (terzo cat.I), Silvio Stringa (sesto cat.D), Stefano Trovamala (settimo cat.D) e Alessandro Bassi (sesto cat.E). In evidenza anche Anna Della Ratta, Francesco Pareti, Giancarlo Raccone e Pierpaolo Civeriati. Soddisfatti gli organizzatori castelnovesi che commentano (Mazzeo): “è stata una bella serata per lo sport, con una buona affluenza di partecipanti. Il caldo ci ha accompagnato per tutta la manifestazione, riuscita perfettamente, perchè la gente si è divertita”.

 

Autosped: ufficiali Smorto e la comunitaria Premasunac

 

Continuano incessanti le operazioni di mercato per l’Autosped che annuncia altri due innesti con le firme di Giovanna Elena Smorto e della croata Nina Premasunac. Smorto, ala classe 1999, proviene dal vivaio Reyer con cui ha disputato anche l’ultima stagione nella massima serie; tra le altre esperienze maturate quelle con le casacche di Campobasso, Broni e Lucca con le varie rappresentative nazionali di categoria con le quali ha salito tutti i gradini del podio nei Campionati Europei. Premasunac, centro classe 1992, ha già alle spalle diversi campionati di A1 giocati da protagonista con La Spezia, Broni (per ben tre anni), Empoli e Campobasso; Nina è inoltre un punto fermo della nazionale maggiore del proprio paese. Si è tenuta, lo scorso venerdì 10, presso il Giardino di Giannino della Degustazione H.P. Pasquali, la conferenza stampa di presentazione del nuovo coach castelnovese Nino Molino, moderata da Massimo Mattacheo componente del Communication Office del Derthona Basket; davanti ad un folto pubblico, tra cui le giocatrici Gatti, Gianolla e Ravelli ed il vice coach Lazzari, dopo il saluto da parte dell’amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore con delega allo sport Stefano Casasco, hanno preso la parola il direttore operativo Franco Fornito, l’amministratore delegato dell’Autosped Luca Giorgi, il Ceo del Derthona Basket Ferencz Bartocci ed il general manager del Bcc Alice Pedrazzi che nei loro interventi hanno offerto spunti di notevole interesse. La parola poi è passata proprio a Molino che nella sua introduzione si è detto onorato di essere stato scelto per questo incarico; ha inoltre spiegato le motivazioni con cui è stato costruito il nuovo roster castelnovese ringraziando anche le giocatrici che non faranno più parte del progetto ed ha infine posto l’accento su quelli che saranno gli obiettivi dell’Autosped nella prossima stagione: migliorare la stagione uscente, ossia salire di categoria. A chiudere l’evento il direttore sportivo Franco Balduzzi.   

 

Si tratta per il futuro della Castelnovese

 

Com'era nelle previsioni, l'intervista che ci ha rilasciato mister Pippo Sterpi ha assunto le dimensioni della classica bufera che destabilizza tutto ciò che può trovarsi nelle vicinanze. Tutto può restare come prima, o le parole del tecnico bianconero, al momento ancora in carica, se nulla cambia, aprono le porte ai classici titoli di coda. Tra le due possibilità estreme si lavora affinchè la vita della Castelnovese non volga al tramonto ma addirittura trovi le condizioni per un importante rilancio. E perchè ciò succeda è necessario disegnare uno scacchiere con nuovi incarichi e ruoli dirigenziali all'insegna di quel "rinnovamento - integrazione" di cui si è più volte sottolineato nell'intervista. Il come e il quando ciò possa accadere è lasciato ai prossimi incontri in programma ad iniziare da un faccia a faccia decisivio tra il presidente Aldo Gavio e il tecnico Pippo Sterpi. Solo dopo si potrà fare il punto della situazione e capire se la Caste avrà un futuro o se simbolicamente verranno consegnate in comune le chiavi della società. Ipotesi, quest'ultima, che non vogliamo neppure prendere in considerazione, ma che comunque va monitorata, anche alla luce dell'incontro che il presidente ha avuto con il sindaco Tagliani, il quale auspica, ovviamente, una soluzione favorevole. Il tempo a disposizione è davvero poco perchè a fine giugno, come da statuto, verranno rinnovate le cariche societarie e le elezioni saranno aperte a tutti.

Helenio Pasquali

 

Inaugurato Tazon

 

Alla piscina, alla presenza del sindaco Tagliani con Tecla Soldini, Desi Cermelli, Andrea Tava, Gregorio e Fabrizio Zonca, sotto l'occhio attento e sempre molto vigile della mascotte Paddy, inaugurato il nuovo concept “Tazon” per giocare a Padel e Pop Tennis.

 

Il calendario della settimana

 

Per sabato 25 giugno sono in programma due appuntamenti. Alle 17 al campo sportivo "Beppe Spinola" il Memo Ricky: una serata benefica con la quale i familiari e gli amici ricordano Riccardo Salvagnin. Ci sarà un torneo di calcetto ed altri momenti di animazione. Nel corso del pomeriggio-sera verrà anche allestito dagli amici di Ricky un rinfresco con la partecipazione della "Locanda dei Cavalieri" e la musica dei "The Bench". Per le iscrizioni ed ulteriori informazioni, si possono contattare Federico (340 7447042) e Irene (340 4706906). Il sabato proseguirà con un appuntamento nel cortile del castello: ospiti saranno il maestro Gianni Coscia e Silvia Benzi. Il titolo dello spettacolo che inizierà alle 21,15 è di per sè un programma: "Raccontare con poche ance libere e una voce".       

H.P.