LA SOCOPET CRESCE: ACQUISITA LA JANUAPLAST DI BUSALLA 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   27/07/2022 00:00:07 

 

Buone notizie, finalmente, sul fronte industriale e dell’occupazione nel Tortonese: la Socopet, che ha sede nel Pst ed ha quale amministratore unico Marco Petrini, ha recentemente acquisito il ramo produttivo della Januaplast, con sede a Busalla, società controllata al 100% dal gruppo Alpla. Nelle linee di sviluppo di questa multinazionale che conta 182 stabilimenti e 22.000 dipendenti, non rientrava più la piccola azienda di Busalla. Visti gli ottimi rapporti tra Socopet e Alpla (che ha una sede importante a Tortona) dopo un breve periodo di trattativa, si è giunti ad un accordo che prevede l'acquisizione del ramo, degli stampi e dei clienti della società da parte di Socopet. Nell'ottica della chiusura dello stabilimento, tutti i beni saranno quindi portati nello stabilimento di Rivalta Scrivia della Socopet. Per mitigare l'impatto sociale della chiusura, Socopet (in perfetto accordo con Alpla) assumerà anche una parte del personale della Januaplast. Se contiamo il personale che verrà in Socopet, quello che andrà in pensione, quello ri-assunto da Alpla nonché i dipendenti che hanno già trovato un nuovo impiego su Genova, praticamente l'impatto sociale di tale chiusura è stato minimo. Questa operazione rientra in un rapporto di costruttiva collaborazione decisamente più ampio, che Socopet ha con Alpla. Socopet nasce nel novembre 2015 come Start Up Innovativa (la prima produttiva nella provincia di Alessandria) ed è stata finanziata grazie a due aumenti di capitale (tutti privati) avvenuti grazie all'innovativo sistema del Crowdfunding on-line. Le basi su cui si fonda Socopet sono semplici: costruire soltanto packaging plastico 100% riciclabile o che provenga da riciclo (vera economia circolare) o addirittura biodegradabile. Nel 2021 oltre il 65% della produzione è stata realizzata da plastica riciclata. L'acquisizione del ramo produttivo della Januaplast ed il portare la produzione a Rivalta Scrivia comporteranno a breve l'assunzione di 3-5 figure professionali in produzione. Ci piace pensare che questa operazione rafforzi non solo la Socopet ma anche il tessuto industriale e lavorativo locale.

© riproduzione riservata

 

In foto: l’ad di Socopet Marco Petrini