LA PAGINA FLASH DI SETTE GIORNI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   29/07/2022 10:23:00 

 

Intervista al primario di Medicina Mario Dealessi

 

Mario Dealessi è da poco più di un anno il primario di medicina del nostro ospedale. Lo abbiamo avvicinato. Dottore, innanzitutto: come è sistemato ora il suo reparto, quanti posti letto dispone, quanti medici? Buongiorno e grazie per l’attenzione dimostrata nei confronti della nostra attività. Attualmente stiamo vivendo le sequele del ben noto periodo pandemico che ha lasciato strascichi non solo in ambito sociale ma anche all’interno del nostro ospedale e, com’è sotto gli occhi di tutti, non possiamo certamente affermare che l’emergenza sia terminata. Attualmente - in conformità con le normative regionali - abbiamo ancora un reparto dedicato ai pazienti Covid; pazienti che non manifestano patologie acute Covid-correlate ma che necessitano di assistenza e di diagnostica internistica ed in aggiunta sono positivi ai test che vengono regolarmente effettuati. Sarà una realtà con cui dovremo convivere ancora per un po' di tempo a causa della diffusività del virus anche se possiamo ragionevolmente pensare che la sua aggressività si sia sensibilmente attenuata…

 

Bando Asl da 50 milioni. L’ospedale ai privati?

 

 

Finalmente! Dopo tanto aspettare, dopo tante promesse, la cui attuazione è stata legittimamente ritardata dal Covid, lunedì 25 è stata pubblicata la delibera che indice la procedura aperta per “il conferimento di servizi sanitari presso il presidio ospedaliero di Tortona inerenti la gestione dell’attività di recupero e rieducazione funzionale, della piattaforma ambulatoriale e del pronto soccorso” per la durata di 9 anni. Insomma, in parole povere, è iniziato il non breve iter che porterà parte del nostro ospedale ad essere gestito, in convenzione e quindi senza oneri per il cittadino, da una società privata. La delibera prevede che la società contraente dovrà gestire in autonomia: •il reparto di recupero e riabilitazione funzionale con dotazione di personale medico, infermieristico, riabilitativo e di supporto; •la piattaforma ambulatoriale sempre con dotazione di medici ed infermieri per le specialità: cardiologia, neurologia, allergologia/pneumologia, dermatologia, gastroenterologia, reumatologia; •il servizio di pronto soccorso h24 per 365 giorni l’anno…

 

Sequestrato 1 kg di marijuana dai CC di Volpedo

 

Brillante operazione dei carabinieri di Volpedo nella giornata di mercoledì quando, al termine di complesse indagini, gli uomini dell’Arma hanno sequestrato, nascosto in un sottoscala chiuso a chiave di un’abitazione del paese, un chilo di marijuana suddiviso in due sacchetti.  Sono stati denunciati due uomini di 52 e 47 anni, ed una donna di 32, tutti abitanti a Volpedo.

 

Anziana salese sorprende i ladri. Tenta di chiamare il 112 ma le rubano il cellulare

 

Un comune furto si è trasformato, nella mattinata di martedì 26 luglio, in una rapina impropria con tanta paura per l’anziana donna, di 83 anni, vittima di tre banditi. La donna si è accorta che nel cortile del figlio, contiguo al suo, vi erano tre persone che stavano cercando di entrare in casa. E’ allora uscita e, con un telefono in mano, ha avvertito “andate via che chiamo i carabinieri”. Purtroppo i banditi non hanno avuto alcuna remora, uno di questi ha scavalcato la recinzione, si è avvicinato e le ha strappato di mano con forza il cellulare…

 

I progetti di 5 Valli Servizi e Gestione Ambiente per il Pnrr

 

Il Csr, Centro servizi rifiuti, ha recentemente pubblicato la delibera con la quale avvalla i progetti che le varie società di raccolta rifiuti hanno predisposto in vista di possibili finanziamenti da parte del Pnrr. Alcuni sono noti, come quelli predisposti da 5 Valli Servizi, altri, quelli di Gestione Ambiente, molto meno, ma crediamo sia giusto ricordarli tutti. 5 Valli Servizi ha predisposto nuovi progetti: •acquisto di 3.573 cassonetti “intelligenti” cioè in grado di avvertire quando sono pieni per 714.600 euro; •acquisto di 1.932 sistemi di chiusura controllata per 579.600 euro; •acquisto di 3.864 sistemi di verifica del contenitore per 822.800 euro; •acquisto di cassonetti stradali speciali per 292.500 euro; •acquisto di strumentazione hardware e software per usi gestionali per 50 mila euro…

 

Il “campetto” di corso Garibaldi - Presto un altro campo all’area Silvi. I lavori finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona

 

E’ riscoppiata, dopo alcuni mesi di silenzio assoluto, la polemica per l’uso del campo di basket in corso Garibaldi, nel cortile dello Scolastico. L’aveva accesa il consigliere comunale Federico Mattirolo, lamentando il fatto che il campetto non fosse usufruibile liberamente dai ragazzi, che erano costretti a scavalcare la cancellata per entrare, così come accade da decenni e decenni. Venne spiegato che il campo è in uso alla direzione didattica del Comprensivo A, e che quindi come tutte le strutture scolastiche non aperto al pubblico, se non in casi particolari (come ad esempio il Torneo Armana o il centro estivo). Ebbene, a fine settimana questa polemica è stata riaccesa, sempre da parte del consigliere Mattirolo. E’ accaduto che, venerdì pomeriggio, un gruppo di giovani era all’interno del campetto ed è suonato l’allarme della scuola…

 

Investimenti di caprioli e carcasse abbandonate - E’ un problema serio

 

Da quasi un anno è in vigore una disposizione, regionale, che prevede l’intervento della polizia provinciale per recuperare animali feriti in incidenti stradali, e l’intervento del comune di competenza, che ne deve subire le spese, per il recupero delle carcasse degli animali morti. Benissimo, verrebbe da dire, se non fosse che normalmente l’incidente con l’animale, quasi sempre selvatico, avviene di sera o di notte. E qui casca l’asino, per rimanere in ambito animale, perchè dopo una certa ora di pomeriggio i comuni sono chiusi e quasi sempre irraggiungibili. La scorsa settimana, ad esempio, è stato investito ed ucciso un capriolo sulla statale per Villalvernia, pochi metri dopo l’incrocio con la provinciale per Spineto Scrivia. La grossa carcassa, poco visibile se non all’ultimo minuto, ostruiva parte della sede stradale ed era urgente rimuoverla. I carabinieri hanno dovuto piantonarla per quasi due ore onde evitare incidenti…

 

Nel cortile dell’Annunziata... c’è qualcosa da sistemare

 

Sta proseguendo, con successo, l’iniziativa Estate d’Istanti che si svolge prevalentemente nel cortile dell’Annunziata. Ed è proprio su questo cortile, un angolo bello e paradigmatico della Tortona che fu, che vogliamo scrivere. Già altre volte abbiamo pubblicato foto di come alcuni giovani stanno insudiciando parte del cortile, quello più nascosto alla vista dei più, ai piedi della scala, con scritte, pedate sui muri, e rifiuti di ogni genere. A corollario di quanto già pubblicato ecco un’altra foto (1) ancor più grave delle precedenti, perché le scritte non sono state fatte sull’intonaco, ma sulla pietra viva, su un reperto vecchio di secoli, non facile da pulire. Ma, in attesa di uno spettacolo, abbiamo anche sollevato lo sguardo agli edifici attorno ed abbiamo notato le finestre dell’ex municipio decadenti, l’intonaco in più parti ammalorato, una parte dell’intonaco del tetto crollato, fili di vario genere cadenti dai tetti degli edifici adiacenti…

 

Dopo 6 settimane Covid-19 in diminuzione - Contagi: Tortona -46, Tortonese -74

 

Finalmente dopo sei settimane di aumenti possiamo scrivere che i contagi da Covid-19 sono in regressione, anche abbastanza netta. Iniziamo dai dati regionali: l’incidenza nella scorsa settimana è stata di 663,2 ogni 100 mila abitanti; la settimana precedente era di 842,6 e siamo ben distanti dai livelli nazionali, anch’essi però in forte diminuzione. I casi medi giornalieri in Piemonte sono stati 4.048 (5.143) ed in provincia 393 (464); in totale sempre su base regionale i contagi sono diminuiti di 8.143 attestandosi su 28.338, mentre nella nostra provincia la diminuzione è stata di 614, a fronte di un aumento della settimana precedente di 623, attestandosi su 2.749 casi in totale. In diminuzione anche i contagi in città: mercoledì 20 luglio erano registrati 321 malati, mercoledì 27 erano 275, pari a 10,08 ogni mille abitanti e ad una percentuale di 1,01% mentre la scorsa settimana si era a 1,18%. In controtendenza, invece, i dati sui ricoveri ospedalieri: negli ospedali dell’Asl i ricoverati per Covid sono 38, erano 24, ma di questi 34 sono in media intensità; a Tortona i ricoveri sono 9, erano 6, tutti in media intensità…

 

Disservizi Asl

 

Non c’è proprio pace per i cittadini del Tortonese che devono far ricorso ai servizi del distretto sanitario di via Milazzo. Nella prima foto è ripresa, come al solito, la coda dei pazienti che attendevano nel portico, il loro turno per la vaccinazione: i locali all’interno erano altrettanto pieni di persone. La seconda coda è invece dovuta al fatto che in questo periodo alcuni medici di famiglia vanno in pensione ed i loro pazienti devono fare il cambio del medico. Abbiamo avvicinato alcuni dei presenti; una signora ci ha riferito che è già il terzo giorno che cerca di risolvere il suo problema, ma le code sono snervanti, e soprattutto sono all’aperto ed in piedi, e da una certa età in su attendere troppo non è possibile…

 

Pontecurone  - In consiglio discussione sul volantino di Singh e sulla lettera del comune

 

Un po’ di polemica, ma è anche estate e queste polemiche sono spesso alimentate dal fatto che c’è poco d’altro, è scoppiata a Pontecurone la scorsa settimana. L’antefatto: il consigliere di minoranza Jaspal Singh, uscito da poco dal gruppo consiliare di minoranza Torre Civica, ha distribuito alcune locandine nei locali pubblici del paese in cui sostiene, sostanzialmente, che l’amministrazione comunale ha speso troppo e male soprattutto privilegiando alcune associazioni a scapito di altre. Gli esempi portati sono: 7 mila euro per la manutenzione al monumento di don Orione, 10 mila alla parrocchia per 2 iniziative ludiche, 500 alla Pro Loco per la festa di primavera e 1.366 per l’acquisto di 10 griglie espositive per la biblioteca…

 

Intervista a Leonardo Okeke - “Sono davvero felice di essere al Derthona. Lavorerò sodo per guadagnare minuti e fiducia”

 

E’ stato il miglior giovane (16/7/03) della Serie A2 nella scorsa stagione con la maglia di Casale, dove giocava in prestito e grazie al lavoro, alla perseveranza ed al suo talento si è guadagnato la fiducia del Derthona che lo ha inserito nel roster per il prossimo campionato di Serie A. Leonardo Okeke è felice di questa opportunità e forte anche delle esperienze in Nazionale, sia giovanile che maggiore, è pronto per fare il suo esordio fra i “grandi”. Sette Giorni lo ha incontrato di ritorno dall’impegno con la Nazionale Under 20 agli europei di Podgorica, in Montenegro. 

 

Ciao Leonardo benvenuto. Sei contento? Cosa ti aspetti dalla prossima stagione in Serie A?   “Sono davvero felice di avere avuto la possibilità di essere parte del roster del Derthona per la prossima stagione. Mi aspetto un anno divertente ma allo stesso tempo di duro lavoro e sacrificio, fondamentale per la mia crescita e per arricchire il mio bagaglio di esperienza”…

 

 

Derthona Fbc: intervista ai presidenti Toso e Cavaliere - “Sarà un Derthona all’altezza” - Cristiano Cavaliere: “Grande armonia in società, cercheremo di fare il massimo”. Fabio Toso: “Riteniamo la rosa di valore, arriverà anche un centrocampista over”

 

Lunedì è ufficialmente iniziata la nuova stagione del Derthona Fbc che si presenta ai nastri di partenza con il nome “vecchio” ma con un mister nuovo e tanti nuovi giocatori che stanno lavorando per diventare squadra. Un progetto ambizioso che pare abbia alzato l’asticella rispetto alle stagioni precedenti, grazie ad investimenti mirati e ad un mercato che ha portato a Tortona elementi di primissima fascia. Sette Giorni ha così incontrato i due presidenti del sodalizio, Fabio Toso e Cristiano Cavaliere, per le prime impressioni sul gruppo ma anche per parlare di stadio e settore giovanile. 

 

Buongiorno presidenti, sembra che il lavoro stia procedendo bene, la società sia solida e ben avviata. Ovviamente dietro c’è un gran lavoro e sembra che ci sia armonia fra le parti, ci sbagliamo? Cavaliere: “No assolutamente, c’è grande armonia nella società, condivisione, collaborazione e tantissima stima reciproca; a mio parere stiamo facendo un gran bel lavoro e ce n’è ancora tanto da fare”…

 

Intervista a Victor Gomez - “Darò tutto in campo, obiettivo 20 goal”

 

E’ arrivato da pochi giorni ma si è già integrato benissimo nel gruppo bianconero e sta diventando uno dei punti di riferimento del nuovo Derthona. Victor Andrés Gómez Varas, argentino nativo di Santa Fe, è il nuovo bomber della squadra di Fossati e dalle sue prime parole da leone si può già capire quanta sia la voglia di far bene del “Tanke” bianconero. Ciao Victor benvenuto al Derthona. Dove sei cresciuto? In che squadra hai fatto le giovanili? “Ciao a tutti. Sono cresciuto a Santa Fe, la mia città natale e da piccolo giocavo nella La Salle dove sono stato fino al 2005. Poi sono andato alla Union de Santa Fe, una squadra di Serie A argentina dove ho fatto tutte le giovanili fino alla prima squadra. Mi hanno fatto il contratto da professionista in Serie A e mi sono allenato con la prima squadra fino al 2017 ma mi sono rotto la caviglia in una amichevole. Ho dovuto fare riabilitazione, sono guarito bene ma mi hanno poi dato in prestito al Defensore de Belgrano, una squadra di Buenos Aires che fa la Serie C dove ho fatto un paio di reti”. Da quel momento hai iniziato a viaggiare? “Sì, tornato dal prestito sono andato in Venezuela, ma là era un disastro, per poi arrivare in Italia”…

 

Il resto delle notizie lo potete trovare su “Sette Giorni” attualmente in edicola o sul sito a partire da mercoledì 3 agosto