POKERISSIMO DERTHONA, VENEZIA SCONFITTA 77-61 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   30/10/2022 19:15:00 

 

Quinta vittoria consecutiva e primo posto in classifica in coabitazione con la Virtus

 

In un PalaEnergica gremito, a tinte rosa per la campagna #Nastrorosa dell’Airc, il Derthona Basket cerca di stare al passo con la capolista Virtus, vittoriosa ieri contro Sassari, e nello stesso tempo di allungare ancora sulla diretta inseguitrice in campionato, la Reyer Venezia dell’ex Spissu, avversaria di turno dei leoni. Prima parte del primo quarto in cui domina l’equilibrio, 6-6, con le squadre che si studiano senza spingere troppo sull’acceleratore. Il Derthona nella parte centrale del quarto trova un primo allungo sul +5 (11-6) trascinata da Christon, poi è un susseguirsi di palle perse ed errori al tiro per entrambi i quintetti ed il quarto si chiude con Tortona avanti 15-12. Nel secondo quarto Tortona, più in partita di Venezia, allunga subito sul +8 per poi, grazie ai propri tiratori, raggiungere la doppia cifra di vantaggio, +12, per il 33-21 con 2’30 da giocare. Nel finale di quarto i leoni, guidati da un ottimo Christon (13 punti, 2 assist e 2 rimbalzi in 13 minuti di impiego), chiudono il primo tempo sul 42-49. Al rientro dagli spogliatoi Tortona piazza subito un 4-0 per poi affrontare un periodo di gara difficile in fase offensiva che consente a Venezia di arrivare fino al -4, 48-44; nel finale di quarto il Derthona si risveglia e ristabilisce le distanze chiudendo avanti 57-47. Nell’ultimo quarto la difesa bianconera alza ancora i giri del motore, di fatto annullando tutte le opzioni offensive dei lagunari, l’attacco ringrazia e Tortona si aggiudica la quinta partita consecutiva, restando in vetta alla Serie A insieme a Bologna: finale 77-61 Tortona.

 

1º QUARTO. Primi 4’ di gara in cui le squadre si studiano e il gioco ne risente, con un parziale di 6-6: Tortona, ben contenuta sul perimetro dalla difesa dei lagunari, segna solo dal pitturato con Cain e le penetrazioni di Harper e Christon. I leoni a metà periodo di gioco trovano il primo allungo della gara fino al +5 (11-6) grazie al jumper di Macura e alla prima tripla della gara firmata da Christon. Dopo il timeout di De Raffaele ancora Christon in penetrazione porta punti alla squadra e con 3’30 sul tabellone Tortona è al comando 13-9. Nel finale di quarto gli errori al tiro e le palle perse la fanno da padrone ed il 9º punto personale di Christon chiude il primo parziale sul 15-12 Tortona.

 

2º QUARTO. Nel secondo periodo di gioco Tortona muove subito il tabellone con la schiacciata di Radošević ben assistito sotto canestro da Filloy per il 17-12. Con 8.25 sul tabellone un malfunzionamento del cronometro dei 24” (non la prima volta a Casale) ferma la gara per più di 5 minuti; dalla sosta forzata sembra trarne maggior vantaggio il Derthona che con la tripla di Filloy tocca il massimo vantaggio nella gara (+8) per il 20-12 e arriva a metà periodo avanti 24-17 grazie al fade away a centro area di Harper e al canestro dalla media di capitan Tavernelli. Venezia a fatica resta a contatto, merito di un’ottima difesa dei leoni, mentre Tortona ritrova il tiro dai 6,75 e con tre triple consecutive di Macura, Severini e Daum raggiunge la doppia cifra di vantaggio (+12) per il 33-21 con 2’30 da giocare nel quarto. Il 3/3 ai liberi di Macura viene subito annullato dal 2+1 di Granger; sul 36-23 si entra così negli ultimi 2’ di gioco in cui per Tortona sale in cattedra Christon che firma 4 punti e un assist per Cain con cui si chiude il primo tempo 42-29 per Tortona.

 

3º QUARTO. Al rientro dagli spogliatoi Tortona mette a segno 4 punti veloci con Harper e Macura frutto di ottime giocate difensive (su tutte lo stoppone di Daum ai danni di Freeman) ed è 46-29. Nei minuti successivi l’attacco tortonese attraversa una fase di gara confusionaria con 3 palle perse consecutive che consentono a Venezia di mettere punti sul tabellone ed avvicinarsi sul -8, 48-40 Tortona (per i leoni 2 punti dalla media di Radošević). Le difficoltà offensive dei leoni continuano e Venezia ne approfitta arrivando fino al -4 con 2’ da giocare. Tortona trova subito la reazione e con il 2/2 ai liberi di Radošević, il jumper di Filloy e la tripla catch and shoot di Severini riprende margine sul 55-47 a 39” dalla terza sirena. Ancora Radošević dalla lunetta, 2/2, arrotonda lo score tortonese sul 57-47 di fine quarto.

 

4º QUARTO. Nei primi 3’ dell’ultimo quarto il Derthona prova ad uccidere la gara; la difesa, come al solito granitica e aggressiva, concede poco o nulla agli ospiti, prdoucendo tanti extra possessi che vengono capitalizzati con puntualità dall’attacco di Ramondino: Candi in appoggio, Tavernelli dall’arco, Radošević in tap servito splendidamente da Filloy ed ancora Candi, quarta volta da 3, siglano il 67-54 per Tortona a 6’ dal termine. Nei 3’ seguenti Tortona muove la retina solo ai liberi (4/6) senza però pagare dazio perchè la fase difensiva dei leoni si dimostra ancora una volta ottima, ordinata e aggressiva; un 4-0 fulmineo firmato Christon e Harper riporta il vantaggio tortonese in doppia cifra abbondante per il 75-59 con cui si entra negli ultimi 120” di gara. A coronamento dell’ottima gara in fase difensiva da parte del Derthona arriva anche l’infrazione di 24” di Venezia che di fatto chiude la gara; Tortona gestisce gli ultimi secondi di gara e porta a casa la quinta vittoria consecutiva restando in vetta alla Seria A: finale 77-61 Tortona.