LA PAGINA DELLE SCUOLE 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   02/11/2022 00:00:06 

 

Giornata Fai: protagonisti gli studenti di Marconi e Peano

 

Il 21 ottobre, grazie all’iniziativa del Fai, gli studenti degli istituti superiori di Tortona “G. Marconi” e “G. Peano”, divisi in turni, hanno partecipato alle visite guidate della chiesa del castello di Sarezzano e alla presentazione della conclusione del progetto di studio sul Codex Purpureus Sarzanensis. La Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona ha offerto il trasporto in autobus a tutti i gruppi nei vari orari pianificati, permettendo l’agile riuscita dell’iniziativa. I ragazzi frequentanti l’ultimo anno dell’indirizzo di Chimica e Materiali delle Biotecnologie del “Marconi”, nella sede della Soms, hanno commentato lo studio sulla preziosa pergamena esponendo nei minimi dettagli il percorso da loro svolto in questi ultimi due anni, dedicato alla “chimica del colore” e alle sue applicazioni in campo tintorio e artistico. Gli alunni del “Peano” hanno illustrato l’aspetto storico-culturale della Pieve di Sarezzano da provetti ciceroni. Maria Oltean e Lucrezia Teti della 3AR del Marconi ricordano: “I santi Rufino e Venanzio cui è dedicata la chiesa, secondo la leggenda, hanno portato con loro il Codex dalla Diocesi di Pavia; settantadue pagine contenenti l’ultima parte del Vangelo di Luca e i primi tredici capitoli del Vangelo di Giovanni”. Le analisi chimiche non invasive con la tecnica Fors, operate dai nostri compagni di quinta, hanno permesso loro di ricostruire la tavolozza dei colori naturali utilizzati all’epoca e di riprodurre con le stesse tecniche un codice purpureo: il Codex Marconianus, dedicato al nostro istituto. Intervistate a tal proposito Erika Carpita e Letizia Magistretti di 5AA ci hanno raccontato come si sono viste nelle vesti di divulgatrici scientifiche, queste sono state le loro parole: “Le Giornate Fai per le scuole costituiscono una bella occasione per presentare un progetto di lavoro e ricerca relativo al PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) iniziato circa due anni fa, in collaborazione con l’Upo (Università del Piemonte Orientale) sulla chimica del colore e le sue applicazioni in campo tintorio ed artistico. Dall’indigotina, principio colorante del gualdo, ci siamo successivamente collegati alla porpora di Tiro, un altro colorante naturale preziosissimo, estratto dal mollusco Murex. Grazie a questo studio il nostro lavoro è potuto proseguire e ci siamo potuti occupare delle tecniche di tintura e scrittura su pergamena. Quest’attività è stata resa possibile grazie alla collaborazione con le nostre prof.sse di chimica Paola Piccinini e Nadia Semino, il prof. Maurizio Aceto dell’UPO di Alessandria, le dott.sse Silvia Malaspina e Lelia Rozzo, che ci hanno permesso di accedere al Museo Diocesano e di poter svolgere analisi spettroscopiche sul Codex Purpureus Sarzanensis e sulle miniature degli antifonari”.

A cura di

Ginevra Daffunchio e Kim Gatti,

3AA Chimica dei Materiali e Biotecnologie

 

Progetto “Tortona verde”

 

Il 21 ottobre, in occasione della consegna degli attestati a studentesse e studenti che hanno partecipato alle Bancarelle Scientifiche, la dirigente scolastica del Liceo Peano, professoressa Maria Rita Marchesotti, con gli insegnanti coinvolti nel progetto, ha rinnovato i complimenti alle autrici dell’idea “Insieme per una Tortona verde”, una tra quelle scelte dalla giuria del concorso “EcoIdea”. La proposta consiste nell’organizzare alcune giornate a tema verde coinvolgendo studenti, professori e chiunque abbia voglia di partecipare. Piantare e pulire sono i due concetti al centro della nostra idea per Tortona: si tratta di dedicare delle giornate per sostenere l’ecosistema e ripulire l’ambiente presso il Castello e le zone limitrofe. Per organizzare il progetto occorrono: guanti, sacchetti per i rifiuti, acqua e strumenti per il giardinaggio. Ogni partecipante deve solo preoccuparsi di portare una pianta e una bottiglietta d’acqua del rubinetto. Si prevedono diverse date durante l’anno scolastico; sono indispensabili almeno tre giornate: due per ripulire e una per piantare. Per poter realizzare questo progetto sarà necessaria la collaborazione sia dell’amministrazione comunale di Tortona sia della scuola, che dovranno mettere a disposizione l'attrezzatura necessaria.

Fara Elisa,  Fornello Carlotta, Zamboni Carolina e Navrotska Olha

2° scientifico e 1° scienze umane

 

In foto: le vincitrici del concorso EcoIdea: Elisa Fara, Carlotta Fornello,Carolina Zamboni e Olha Navrotska

 

Liceali in visita all’abbazia di Rivalta

 

Nell’ambito del percorso di educazione civica a tema conservazione dei beni culturali, cui è dedicato l’articolo 9 della Costituzione, per la classe 2ªA scientifico del liceo Peano è stata organizzata una visita all’Abbazia di Rivalta Scrivia, una delle ricchezze del nostro territorio. L’abbazia, la cui costruzione è iniziata nel 1180, appartiene all’ordine cistercense. La classe ha potuto visitare la struttura ammirando la chiesa, gli affreschi e la sala capitolare recentemente restaurata. Un ringraziamento speciale va all’associazione “Amici di Rivalta” per la cortesia e la competenza con la quale ci hanno permesso di visitare questo magnifico luogo.

2ªA scientifico

 

L’Istituto Marconi alla Settimana della sostenibilità

 

Dal 26 al 30 settembre si è svolta presso gli stabilimenti di Agrate Brianza e di Cornaredo la Settimana della sostenibilità, organizzata da ST Microelectronics, a cui ha partecipato anche l’istituto Marconi. Il “Marconi” ha avuto a disposizione uno stand dedicato ai progetti realizzati in collaborazione con l’azienda, illustrati ai dipendenti di ST ed ai ricercatori e sviluppatori, dai proff. Fabio Cutaia e Antonio Vulcano. In particolare, è stato presentato il prototipo “Capable of Neural Network Rover”, funzionante secondo due modalità: manuale e automatico, come a dirigere una normale macchinina telecomandata, in grado di riconoscere o evitare/ superare eventuali ostacoli. Le classi coinvolte nel progetto sono state la 4AE, la 2AE, la 2BE e la 2AA e le discussioni che ne sono emerse hanno prodotto scambi e interazioni, il tutto coniugato con la filosofia “School and Industry, for life augmented” intesa come interazione con gli studenti, per dar loro la possibilità di crescita sia culturale che tecnica.