EFFICACI I CONTROLLI IN CENTRO, NUOVE REGOLE PER LA CIRCOLAZIONE DI BICI E MONOPATTINI 
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   23/11/2022 00:00:07 

 

Gli esiti della riunione commissione sicurezza

 

Si è svolta giovedì 10 la commissione sicurezza. Tre i punti all'ordine del giorno, il primo riguardava le misure attuate per limitare i fenomeni di vandalismo e disturbo segnalati in piazza Malaspina e piazza Lugano che erano stati già trattati nella precedente seduta della commissione. Il comandante della Polizia Locale Orazio Di Stefano ha illustrato le iniziative intraprese in collaborazione con i carabinieri che hanno consentito di arginare il fenomeno tramite attività di prevenzione e controllo costante nelle aree interessate. Sul problema, ora rientrato come confermato anche dai residenti, c'era stato anche un interessamento della Questura di Alessandria che aveva effettuato alcuni controlli straordinari del territorio, in un'occasione anche con la presenza dell'Unità cinofila della Polizia, che pur senza rilevare gravi violazioni di legge è certamente servita come deterrente. Successivamente la commissione ha chiesto al comandante di fare un punto sulle contravvenzioni elevate in città dall'inizio dell'anno: in totale le sanzioni ammontano a 2.800, in gran parte per divieto di sosta; da segnalare 500 multe elevate per mancate revisioni dei veicoli e poco più di 100 per assenza di assicurazione. Fra le violazioni maggiormente riscontrate 450 per transito con semaforo rosso. Il comandante ha anche sottolineato che è aumentata la percentuale dei verbali pagati dopo l'introduzione del sistema di pagamento PagoPA che semplifica la procedura di pagamento. Tema principale in discussione riguardava l'interrogazione presentata nel consiglio comunale di settembre dal consigliere Daniele Cebrelli relativo alla regolamentazione di velocipedi come biciclette e monopattini nell'isola pedonale di via Emilia: le preoccupazioni riguardo a questa problematica segnalata da molti residenti e soprattutto dai commercianti della zona è risultata condivisa anche dalla minoranza e dall'assessore Luigi Bonetti che ha fatto alcune proposte operative: predisporre, attivando apposita segnaletica, ulteriori restrizioni alla circolazione sulle aree pedonali per i velocipedi; rimarcare il fatto di non transitare nel senso opposto di marcia aggiungendo ai cartelli di senso vietato il pannello con scritto “anche alle biciclette”; sanzionare coloro che circolano sotto i portici o sui marciapiedi; predisporre un regolamento che preveda, in presenza di un flusso notevole di pedoni, l’obbligo di scendere dal mezzo e condurre la bici a mano fino al termine dell’area pedonale. La commissione si è trovata d'accordo nel proporre al comandante di migliorare la segnaletica specificando meglio i divieti relativi ai velocipedi (divieto di transito contromano, procedere a mano su marciapiedi e sotto i portici) e di proporre alla giunta (competente per la decisione) di modificare il regolamento relativo all'isola pedonale escludendo i velocipedi tra le "eccezioni" al divieto di transito nell'isola pedonale, soprassedendo in questa prima fase su una applicazione più severa delle sanzioni.