INTERVISTA CON L’ASSESSORE ALL’ISTRUZIONE MARZIA DAMIANI  
A cura di Redazione Sette Giorni,  pubblicato il   21/09/2022 00:00:08 

 

Buon anno scolastico! Tra pochi mesi al via i lavori in viale Kennedy

 

Lunedì 12 settembre è iniziato il nuovo anno scolastico anche per gli studenti nella nostra città: le novità, dal punto di vista del comune, non sono molte rispetto allo scorso anno, ma spicca sicuramente il nuovo corso superiore di Logistica attivato presso il “Marconi Carbone”… Finalmente, dopo un lungo percorso che ha coinvolto la scuola, l’amministrazione comunale, la Provincia di Alessandria e anche la Fondazione Slala che ha contribuito in maniera decisiva, è stato inaugurato quest’anno il corso di Logistica con una classe di 22 alunni che, mi ha confermato il dirigente scolastico Guido Rosso, rappresenta un’ottima partenza per un corso di studi completamente nuovo. Personalmente sono molto orgogliosa di questo risultato perché ho sempre creduto che potesse essere una opportunità importante per i nostri ragazzi, per poter essere, domani, protagonisti di un settore economico e lavorativo di primaria importanza per il nostro territorio, che potesse dare opportunità concrete ai nostri giovani senza dover andare altrove, come spesso capita. Anche il dirigente Rosso è stato subito d’accordo e la risposta del territorio, dal punto di vista di enti come, appunto, Slala e delle aziende del settore è stata entusiasta. Ci auguriamo quindi che negli anni si possa dimostrare la bontà di questa intuizione.

 

Attualmente le lezioni si svolgono al “Marconi” in viale Einaudi, ma in futuro la sede dovrebbe trasferirsi in via Bonavoglia, presso l’ex università; a che punto è quel progetto? Come si ricorderà il comune ha ottenuto dei fondi dal “progetto condiviso” con gli altri comuni interessati dai lavori del Terzo Valico, proprio per adeguare i locali dell’ex sede di infermieristica ad ospitare non solo la scuola di logistica, ma anche diversi corsi del “Marconi-Carbone”. Il settore lavori pubblici ha appaltato la progettazione all’inizio dell’estate e prossimamente è prevista la gara per i lavori. Il piano triennale dei lavori pubblici prevede anche la realizzazione della nuova palestra che oltre a venire usufruita dalla nuova scuola potrà servire anche per le attività sportive cittadine.

 

La questione in sospeso è sempre quella che riguarda la sede “storica” del Tortona B, in viale Kennedy, di cui si attende l’abbattimento e la ricostruzione, ci sono novità in proposito? Il comune ha ottenuto 5 milioni di euro da un bando legato al Pnrr a questo scopo, anche se non sarà l’unica fonte di finanziamento, dal momento che i costi per la ricostruzione delle scuole di viale Kennedy è superiore. Il progetto è pronto e proprio nei giorni scorsi sono iniziate le indagini preliminari nel sito per programmare la demolizione prevista per l’inizio del 2023, a cui seguiranno i lavori per realizzare la nuova scuola. Ragionevolmente gli studenti potranno tornare a frequentare le lezioni in viale Kennedy nell’anno scolastico 2024-25.

 

Lunedì sono ripartiti anche i servizi socio-educativi del comune (asili nido e micro nidi) e quelli di assistenza scolastica (mensa, doposcuola, etc) stanno ripartendo, ci sono novità? Per quanto riguarda l’assistenza scolastica mi preme solo ricordare a quanti non l’abbiano ancora fatto, di iscriversi: è ancora possibile ma sempre online tramite il nostro sito web con Spid o Cie. Sui servizi socio-educativi, che ritengo siano veramente di ottimo livello, voglio invece fare una considerazione: nei giorni scorsi la giunta ha rinnovato il partenariato pubblico-privato per la gestione dei nidi e del baby parking - ludoteca. Pur con ampi sforzi da parte del soggetto privato con cui il comune collabora, i costi di esercizio per i prossimi anni sono destinati ad aumentare, anche in modo significativo, a causa del generale incremento dei prezzi. L’amministrazione comunale ha però deciso di compiere uno sforzo economico per fare in modo che questi aumenti non ricadano sulle tariffe e di conseguenza sulle famiglie dei bambini, poiché crediamo che si tratti di servizi fondamentali e, come dicevo all’inizio, di elevata qualità.

 

Infine, quale augurio possiamo rivolgere agli studenti e a tutti gli operatori della scuola per l’avvio del nuovo anno scolastico? Come ogni anno il primo giorno di scuola rappresenta l’inizio di una nuova avventura, fra compagni e amici da conoscere o ritrovare, nuove esperienze da affrontare, con l’impegno e la dedizione che lo studio richiede sempre. Ma è anche un’esperienza da vivere intensamente e, soprattutto per quanti iniziano un nuovo ciclo scolastico o si apprestano a chiuderlo, da ricordare a lungo, perché la scuola non è soltanto il luogo dove si insegnano e si apprendono delle nozioni ma è soprattutto il luogo dove i nostri bambini e ragazzi imparano a vivere insieme, a socializzare, a fare amicizia, a rispettarsi l’un l’altro. A tutti loro, alle loro famiglie, ai dirigenti, agli insegnanti, a tutto il personale scolastico auguri di buon lavoro!